Tasse scolastiche, dal 2020 si pagano col modello F24. Ecco i codici tributo

Dal 1° gennaio 2020 si potranno pagare le tasse scolastiche tramite modello F24. L’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo con la risoluzione n. 106 del 17 dicembre 2019. La novità è stata introdotta dal Decreto Crescita, e rientra tra le misure antievasione.

Tasse scolastiche, dal 2020 si pagano col modello F24. Ecco i codici tributo

Tasse scolastiche tramite modello F24, arrivano i codici tributo per il versamento unitario e la compensazione.

La novità, introdotta con il Decreto Crescita, entra in vigore a partire dal 1° gennaio 2020, e si inserisce perfettamente tra le misure antievasione che caratterizzano anche il Decreto Fiscale e la Legge di Bilancio 2020.

I dati presenti nel modello F24, infatti, rimangono a disposizione dell’Amministrazione Finanziaria, che può inserirli nella dichiarazione dei redditi precompilata.

Tutti i dettagli e le istruzioni sono contenuti nella risoluzione numero 106 del 17 dicembre 2019 dell’Agenzia delle Entrate.

Dal prossimo anno, le tasse scolastiche che riguardano l’iscrizione, la frequenza, un esame e il diploma verranno pagate tramite modello F24.

Tasse scolastiche, dal 2020 si pagano col modello F24. Ecco i codici tributo

Tra le novità introdotte con il Decreto Crescita c’è l’estensione del versamento unitario e della compensazione alle tasse scolastiche.

La novità entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2020.

Per consentire il pagamento delle tasse scolastiche tramite modello F24, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i seguenti codici tributo tramite la risoluzione numero 106 del 17 dicembre 2019:

  • TSC1 denominato “Tasse scolastiche – iscrizione”;
  • TSC2 denominato “Tasse scolastiche – frequenza”;
  • TSC3 denominato “Tasse scolastiche – esame”;
  • TSC4 denominato “Tasse scolastiche – diploma”.

L’estensione al modello F24 per pagare anche le tasse universitarie fa parte delle misure antievasione che entreranno in vigore nel prossimo anno, come confermano anche le novità del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020.

I dati contenuti nel modello F24, infatti, rimarranno a disposizione del Fisco, e dal 2020 potranno essere inseriti nella dichiarazione dei redditi precompilata.

Ma vediamo come si compila il modello F24 per il versamento delle tasse scolastiche.

Risoluzione AdE n.106 del 17/12/2019
Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24, delle tasse scolastiche previste dall’articolo 200, comma 1, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297

Tasse scolastiche 2020, come si compila il modello F24

Nel momento della compilazione del modello F24, i codici tributo vanno inseriti nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”.

Per quanto riguarda l’anno di riferimento, va indicato l’anno a cui il versamento si riferisce nel formato AAAA.

Nel caso in cui vada indicato l’anno scolastico, va inserito l’anno iniziale. Ad esempio, per l’anno scolastico 2019/2020, va indicato “2019”.

Infine, la sezione “Contribuente” va compilata con:

  • il codice fiscale dello studente a cui si riferisce il versamento delle tasse scolastiche nel campo “Codice fiscale”;
  • il codice fiscale del genitore/tutelatore/amministratore di sostegno che effettua il versamento nel campo “Codice identificativo”, insieme al codice “02”.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Modello F24

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.