Addio green pass per viaggiare dal 1° giugno: ecco tutte le nuove regole Covid per l’estate

Emiliana Costa

31/05/2022

31/05/2022 - 10:57

condividi

Da mercoledì 1° giugno entrano in vigore le nuove regole Covid per i viaggi: stop al green pass per entrare in Italia. Ecco come funzionerà.

Addio green pass per viaggiare dal 1° giugno: ecco tutte le nuove regole Covid per l'estate

Addio al green pass per entrare in Italia. Da mercoledì 1° giugno entrano in vigore le nuove regole Covid per entrare nel nostro paese: la certificazione verde (rilasciata in seguito a vaccinazione, guarigione o esito negativo di un tampone) non sarà più necessaria.

Con l’arrivo dell’estate e l’avvicinarsi delle vacanze, prosegue spedita la road map per l’allentamento delle misure di contenimento da Covid-19. Già dallo scorso 1° maggio, il green pass è stato abolito quasi ovunque: cinema, teatri, sale da concerto, bar, ristoranti, negozi, mezzi di trasporto.

Dal 1° giugno il certificato verde non sarà più necessario per i turisti e per gli italiani che entrano in Italia. Entriamo nel dettaglio.

Addio green pass per entrare in Italia dal 1° giugno

Dal 1° giugno sarà possibile entrare in Italia senza certificato verde. Scade, infatti, l’ordinanza del ministero della Salute che lo scorso 28 aprile aveva prorogato fino al 31 maggio l’obbligo di green pass per l’ingresso in Italia, sia per gli stranieri che per gli italiani. Il certificato consentito per entrare nel nostro paese poteva essere ottenuto in seguito a vaccinazione, guarigione da Covid-19 o esito negativo di un tampone.

Il green pass per l’ingresso in Italia rappresentava una delle ultime misure di contenimento della fase emergenziale. Lo scorso 1° maggio è stata abolita anche la compilazione Passenger Locator Form, il modulo utilizzato dalle autorità sanitarie per i viaggi. Fino al 31 dicembre, il certificato verde resta obbligatorio per i medici e l’intero comparto sanità, per cui vale l’obbligo di vaccinazione pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio.

Il certificato verde è ancora obbligatorio per entrare in Germania, Francia, Spagna, Portogallo. Ma la maggioranza dei Paesi Ue ha ormai eliminato la misura anti-Covid. Tra questi, Danimarca, Norvegia, Svezia, Irlanda, Croazia, Slovenia, Austria, Grecia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Islanda, Svizzera, Lussemburgo.

Covid, le nuove regole dal 15 giugno

Dopo l’abolizione del green pass per entrare in Italia dal 1° giugno, un’altra data da segnare sul calendario è quella del 15 giugno. Quando ci sarà una nuova modifica delle regole Covid. Il 15 giugno, infatti, termina l’obbligo vaccinale per gli over 50, forze dell’ordine e lavoratori della scuola. Non solo. Le mascherine al chiuso saranno abolite in diversi contesti. Sicuramente in cinema, teatri, concerti e palazzetti dello sport.

Ma il virus continua a circolare e il ministro della Salute Roberto Speranza non ha smentito una possibile proroga dei dispositivi di protezione delle vie aeree sui mezzi del trasporto locale e a lunga percorrenza. Speranza ha affermato anche che la mascherina resterà obbligatoria a scuola fino alla fine dell’anno scolastico, anche per gli esami di maturità.

Intanto, l’obbligo di indossare la mascherina resterà in vigore fino al 31 dicembre in ospedale e nelle Rsa. Per quanto riguarda il posto di lavoro, ci sarà un aggiornamento tra le parti entro giugno. Al momento è stato confermato il protocollo che prevede l’obbligo per i lavoratori privati, mentre nel pubblico già da tempo si è passati alla raccomandazione.

Iscriviti a Money.it