La sterlina sta rischiando grosso. Ecco cosa potrebbe accadere con un no deal

Cosa accadrà alla sterlina inglese in caso di Brexit no deal? L’analisi

La sterlina sta rischiando grosso. Ecco cosa potrebbe accadere con un no deal

La sterlina inglese sta rischiando grosso.

A dirlo quanti hanno guardato con apprensione gli ultimi sviluppi sulla Brexit, mentre lo spettro del no deal è tornato ad aleggiare sui negoziati.

Londra ha iniziato a prepararsi all’eventualità di lasciare senza accordo commerciale, cosa che ha imposto nuove e inquietanti previsioni sulla sterlina inglese, da sempre una delle più esposte agli avvenimenti riguardanti la Brexit.

Sterlina inglese: le conseguenze di una Brexit no deal

A causa di quanto accaduto negli ultimi giorni gli osservatori hanno iniziato a guardare con crescente scetticismo il raggiungimento di un accordo commerciale tra Londra e Bruxelles.

In molti, dunque, hanno rispolverato l’ipotesi di una Brexit no deal che potrebbe avere ripercussioni sia sulla sterlina inglese che sui mercati britannici. La valuta di Sua Maestà potrebbe crollare sui minimi di 35 anni, mentre l’azionario londinese si allontanerebbe in maniera evidente dalle sue colleghe europee e i rendimenti obbligazionari scivolerebbero sotto la parità per la prima volta nella storia.

Un contesto drammatico, al quale potrebbero accompagnarsi poi le decisioni della Bank of England, pronta a tagliare ancora i tassi di interesse.

A fronte di un grande sell-off degli asset rischiosi e di un esito negativo della Brexit non ci sarebbero ragioni valide per non osservare un crollo della sterlina inglese oltre i livelli di marzo, per dirla con le stesse parole di Mike Riddell, portfolio manager di Allianz Global Investors. Stiamo parlando di un tonfo di 12 punti percentuali che riporterebbe il pound intorno a $1,14, sui minimi del 1985.

I rischi riguardanti l’ipotesi di una Brexit no deal sono passati a lungo in secondo piano a causa del coronavirus. Oggi però la questione è tornata sotto i riflettori del mondo intero e le mosse di Johnson sono state nuovamente passate al setaccio.

Quel che è certo, al momento, è che in caso di mancato accordo la reazione della sterlina non passerà inosservata.

Argomenti:

Sterlina (GBP) Brexit

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories