Starbucks: in arrivo una nuova bevanda

Fa già parte del menù autunnale e sta destando la curiosità di molti, ma arriverà anche a Milano? I particolari

Starbucks: in arrivo una nuova bevanda

Starbucks non si ferma più. Nel bel mezzo di una crescita che continua a far registrare numeri e presenze sempre più rilevanti (settima caffetteria a Milano in soli 8 mesi in Italia), il gruppo apre la strada a centinaia di nuovi prodotti, ultimo dei quali è il Pumpkin Cream Cold Brew, bevanda fredda a base di caffè, crema di zucca e spezie.

Nome che richiama il celebre Pumpkin Spice Milk, un elaborato caffellatte servito freddo, che la compagnia ha venduto per quasi mezzo miliardo di unità negli ultimi dieci anni e mezzo.

A partire da oggi il nuovo prodotto alla zucca arriva per la prima volta nei punti vendita statunitensi e canadesi, mentre c’è ancora incertezza sul suo approdo italiano.

Starbucks: in arrivo una nuova bevanda

La nuova bevanda - spiega la compagnia - combina aroma di spezie di zucca e caffè freddo, è ricoperta di schiuma fredda alla crema di zucca e una spolverata di spezie.

Il prezzo del prodotto sarà di 4,45 dollari per il formato grande, ma le cifre potrebbero variare considerevolmente a seconda del Paese.

Le bevande fredde stanno diventando sempre più popolari per Starbucks. Lo scorso hanno rappresentato oltre la metà delle vendite dell’azienda, con un aumento del 13% rispetto al 2013.

Nei suoi conti più recenti, Starbucks ha parlato delle bevande fredde come di un nuovo elemento di spinta al suo business e un metodo cruciale per moltiplicare le vendite nella fascia pomeridiana, in precedenza arco temporale dolente per l’azienda, prettamente interpretata come luogo della prima colazione.

La nuova bevanda fredda alla zucca potrebbe anche attrarre i consumatori più attenti alla salute, considerando che - specifica il gruppo - il Pumpkin Cream Cold Brew ha 250 calorie e 31 grammi di zucchero, contro le 380 calorie e 50 grammi di zucchero del Pumpkin Spice Milk.

A partire da oggi Starbucks riprenderà anche la vendita della sua «Mocha» al caramello salato e degli articoli da forno al gusto di zucca, tra cui una focaccina di zucca e un muffin alla crema di zucca.

Le vendite di prodotti a base di zucca sono aumentate di quasi il 5% nel 2018 a quota 511,5 milioni di dollari stando ai dati forniti da Nielsen a CNN Busines.

E l’approdo italiano? Da prime indiscrezioni sembra ancora distante, visto che si tratta di uno di quei prodotti che la compagnia interpreta come prettamente ’stagionali’, legati quindi al territorio e al suo specifico clima. Tuttavia non ne si esclude la disponibilità nei sette punti vendita di Milano già nei prossimi mesi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Starbucks

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \