Spese sanitarie, le novità sui rimborsi in dichiarazione dei redditi: la scadenza da non perdere

Rosaria Imparato

22/02/2023

Novità per le spese sanitarie e i relativi rimborsi in dichiarazione dei redditi: la scadenza per l’invio dei dati è oggi 22 febbraio 2023.

Spese sanitarie, le novità sui rimborsi in dichiarazione dei redditi: la scadenza da non perdere

È arrivata la proroga della scadenza per gli operatori tenuti alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie. Cosa cambia per i rimborsi da ottenere facendo la dichiarazione dei redditi?

A comunicare i cambiamenti del calendario fiscale degli operatori sanitari è l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 15 febbraio 2023. La nuova scadenza da non è perdere è fissata al 22 febbraio, è valido anche per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi al 2022 da parte degli ottici.

La proroga di questo termine è stata stabilita d’accordo tra l’Agenzia delle Entrate e il ministero dell’Economia e delle Finanze, per andare incontro alle difficoltà manifestate dalle associazioni di categoria.

Spese sanitarie, le novità in arrivo su scadenze e rimborsi in dichiarazione dei redditi

Lo scopo della proroga, sottolinea il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate, è quello di acquisire informazioni il più possibile complete per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2023.

La categoria degli ottici debutta quest’anno tra le professioni che hanno l’obbligo di inviare i dati relativi alle spese sanitarie e, tramite una propria associazione, ha rappresentato le difficoltà degli operatori nel rispettare la scadenza originaria, fissata allo scorso 31 gennaio, e ha chiesto più tempo per l’adempimento.

Visto che un mancato invio dei dati inciderebbe negativamente sulla completezza dei dati predisposti nel modello 730 precompilato, l’Agenzia delle Entrate e il ministero dell’Economia hanno deciso in accordo di spostare la scadenza al 22 febbraio per l’invio:

  • delle spese sanitarie relative al secondo semestre 2022;
  • delle spese sanitarie di tutto il 2022 per gli ottici, «new entry» tra i soggetti obbligati.

Scadenze e rimborsi spese sanitarie, le ultime novità dall’Agenzia delle Entrate

Sempre con il provvedimento del 15 febbraio 2023 l’Agenzia delle Entrate ha anche prorogato la scadenza entro cui i contribuenti potranno comunicare il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nel 2022 per l’elaborazione del 730 precompilato 2023.

Per esercitare questa facoltà sarà possibile trasmettere il modello direttamente all’Agenzia delle Entrate fino al 22 febbraio 2023 oppure accedere, dal 3 marzo al 30 marzo 2023, direttamente all’area autenticata del sito web del Sistema Tessera Sanitaria (www.sistemats.it).

Provvedimento Agenzia delle Entrate prot. n. 43425 del 15 febbraio 2023
Proroga dei termini per la comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria e per l’utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata 2023.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo