Sospensione feriale avvocati 2021: quanto dura e procedimenti esclusi

Isabella Policarpio

28/06/2021

28/06/2021 - 16:33

condividi

Quando inizia la sospensione feriale per gli avvocati e quali sono i procedimenti esclusi (in materia civile, penale e mediazione). Ecco cosa dice la legge.

 Sospensione feriale avvocati 2021: quanto dura e procedimenti esclusi

La sospensione feriale per gli avvocati è il periodo di tempo durante il quale cessa il decorso dei termini processuali. Interessa il mese di agosto ma non riguarda tutti i procedimenti: esiste un lungo elenco di materie escluse, sia in ambito penale che civile.

Riguardo all’obbligo di reperibilità dell’avvocato durante la sospensione feriale, invece, non esiste una legge ad hoc. Ecco cosa sapere.

Sospensione feriale nei tribunali per il 2021

Le ferie degli avvocati sono scandite dal decreto legge 132/2014, che ha modificato sensibilmente il periodo di sospensione feriale dei tribunali precedentemente previsto: da 45 giorni a 31, passando dal 1° al 15 settembre al 1°-31 agosto di ogni anno.

Quindi nell’arco temporale dal 1° al 31 agosto le scadenze processuali sono legalmente sospese e iniziano a decorrere secondo i termini ordinari a partire da settembre.

Procedimenti civili esclusi dalla sospensione feriale

Il blocco più consistente di procedimenti esclusi dalla sospensione feriale dei termini riguarda il diritto civile. L’elenco dei procedimenti esclusi è contenuto nelle leggi 742 del 1969 e 12 del 1941:

  • i procedimenti cautelari;
  • procedimenti in materia di adozione, alimenti, interdizione, e assegnazione del tutore o dell’amministratore di sostegno;
  • le cause alimentari
  • procedimento di sfratto e protezione contro i maltrattamenti in famiglia;
  • dichiarazioni e revoche di misure di fallimento;
  • controversie di lavoro subordinato, rapporti di agenzia e rappresentanza commerciale infortuni sul lavoro e malattie professionali;
  • procedimenti su assegni familiari;
  • procedimenti di opposizione all’esecuzione;
  • procedimenti in materia di protezione internazionale.

Procedimenti penali esclusi dalla sospensione feriale

Ai sensi della legge n. 742 del 1969 e n.12 del 1941, sono esclusi dalla sospensione feriale in ambito penale:

  • i procedimenti in materia di custodia cautelare, se l’imputato rinuncia espressamente alla sospensione dei termini processuali;
  • le indagini per reati di criminalità organizzata;
  • incidente probatorio;
  • cause che presentano le caratteristiche dell’urgenza e non rinviabili;
  • procedimenti che applicano misure di prevenzione.

Sospensione feriale e mediazione civile e commerciale

La mediazione fa parte dei procedimenti esclusi dalla sospensione feriale? Sul punto è utile riportare la decisione del tribunale ordinario di Roma n. 4927 del 5 marzo 2019. Ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto 28/2010, la mediazione è obbligatoria prima di proporre la domanda giudiziale per le seguenti materie:

“condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari”.

Nella decisione in esame il giudice, richiamando una precedente sentenza della Corte costituzionale (la numero 49/1990), ha confermato in via definitiva l’applicazione della sospensione feriale alla mediazione civile e commerciale.

Reperibilità dell’avvocato durante la sospensione feriale

Che gli avvocati siano obbligati ad essere reperibili durante la fruizione delle ferie non è sancito da alcuna norma o regolamento dell’ordine. Tuttavia pare che sia una “moda” che si sta diffondendo nella maggior parte degli studi legali. Questa tendenza arriva dall’Inghilterra, dove viene chiamata “Lex factor” e sta ottenendo molti consensi anche in Italia.

Questo significa che gli avvocati sono sempre più portati a scegliere di andare in vacanza in luoghi dove sia assicurata una buona rete wifi. I nuovi sistemi tecnologici, difatti, rendono possibile lavorare praticamente ovunque. Skype, WhatsApp, Facebook, ecc, sono tutti modi possibili per fornire pareri, chiarimenti e risolvere problemi di qualsivoglia natura.

Argomenti

Iscriviti a Money.it