Sondaggi politici: tanti big a rischio, Di Maio fuori dal Parlamento?

Alessandro Cipolla

16 Agosto 2022 - 14:05

condividi

Elezioni 2022: per l’ultimo sondaggio politico di Swg la lista di Di Maio sarebbe sotto la soglia del 3%. A rischio anche Fratoianni e Bonelli, più tranquilli Calenda e Renzi.

Sondaggi politici: tanti big a rischio, Di Maio fuori dal Parlamento?

L’ultimo sondaggio politico di Swg per conto di Libero parla chiaro: il centrodestra alle elezioni potrebbe ottenere una maggioranza schiacciante, anche se per conquistare i due terzi del prossimo Parlamento dovrà superare la soglia del 50% e vincere in tutti i collegi uninominali in bilico con il centrosinistra.

Per il sondaggio al momento il centrodestra nel suo complesso sarebbe al 48%, con il centrosinistra fermo al 31,5% e il Movimento 5 Stelle al 10%. La lista Azione-Italia Viva invece viene attestata al 6%.

Sondaggio Emg 8-9 agosto Sondaggio Emg 8-9 agosto Fonte Emg, committente Libero

Rispetto allo stesso sondaggio del 25 luglio, il centrosinistra senza i centristi ma con la sinistra avrebbe il 6% in meno, voti questi che sarebbero stati intercettati quasi totalmente dal centrodestra.

La rottura tra Enrico Letta e Carlo Calenda di conseguenza avrebbe avvantaggiato ulteriormente Giorgia Meloni e soci: soprattutto nella parte uninominale della legge elettorale il centrodestra potrebbe conquistare anche i pochi restanti fortini “rossi”.

Sondaggi politici: Di Maio in bilico

Per quanto riguarda le liste, per l’ultimo sondaggio politico di Emg sarebbero appaiate in testa quella di Fratelli d’Italia e quella del Partito Democratico. Stabile la Lega, in leggera crescita Forza Italia mentre sarebbe in flessione il Movimento 5 Stelle.

Alle prossime elezioni politiche ci sarà anche una sorta di partita nella partita: sono diverse le liste che ambiscono a superare la soglia di sbarramento del 3% per poter avere una propria rappresentanza nel prossimo Parlamento.

Guardando il sondaggio il patto Calenda-Renzi dovrebbe mettere al sicuro Azione e Italia Viva. Per i due leader però non ci sarebbero delle certezze granitiche visto che la ripartizione proporzionale dei seggi potrebbe nascondere qualche insidia.

In bilico sulla soglia del 3% ci sarebbe invece il tandem Sinistra Italiana-Verdi: Nicola Fratoianni dovrebbe correre in Toscana e Angelo Bonelli in Emilia Romagna, un modo questo per mettersi al riparo da possibili flop al proporzionale.

Infine c’è Impegno Civico che per il sondaggio sarebbe ben lontano dalla fatidica asticella del 3%: Luigi Di Maio dovrebbe correre in un collegio in Campania considerato contendibile al centrodestra. Una riconferma alla Camera del ministro però appare ugualmente in bilico.

Iscriviti a Money.it