Si torna a scommettere sulla Cina: i motivi

Violetta Silvestri

10 Gennaio 2023 - 15:29

condividi

La Cina può ancora stupire e riprendere la strada della ripresa, senza gli ostacoli del Covid: Morgan Stanley è ottimista sul dragone e punta sugli asset cinesi. Cosa prevede?

Si torna a scommettere sulla Cina: i motivi

Morgan Stanley ha nuovamente aumentato le sue previsioni sulla crescita in Cina, sul mercato azionario e sullo yuan, diventando l’ultimo peso massimo di Wall Street a farlo mentre il Paese si sta liberando rapidamente dalla stretta delle restrizioni Covid.

“Riteniamo che il mercato stia sottovalutando le ramificazioni di vasta portata della riapertura e la possibilità che possa verificarsi una robusta ripresa ciclica nonostante i persistenti venti contrari strutturali”, hanno scritto gli analisti in una nota e come riportato da Reuters.

Perché cresce l’ottimismo sul dragone e quali previsioni per gli investitori interessati alla Cina.

La Cina crescerà: perché puntare sul dragone

La banca ha segnalato il miglioramento delle previsioni di crescita economica cinese di 0,3 punti percentuali al 5,7%, l’aumento dell’obiettivo dello yuan a 6,65 per dollaro e la previsione di un altro balzo del 16% nell’indice azionario cinese MSCI in rapida ripresa.

Per quanto riguarda il mercato delle azioni, che è già salito del 45% dalla fine di ottobre, il paragone degli analisti della situazione attuale è con quella tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009, dopo la crisi finanziaria globale, quando molti investitori internazionali avevano venduto le loro posizioni ed erano rimasti sottoesposti ai mercati cinesi.

“Non sottovalutare questo rally”, ha aggiunto la nota, sottolineando che il tasso di crescita della Cina quest’anno sarà probabilmente di oltre sei volte più veloce di quello degli Stati Uniti in termini reali.

Il grafico mostra chiaramente quanto le azioni della Cina nel gruppo dei Paesi emergenti siano in corsa. Tutti i movimenti sono a livello annuale (barra rossa) e dai minimi di ottobre (barra blu).

Azioni mercati emergenti da ottobre 2022 Azioni mercati emergenti da ottobre 2022 Slancio azionario Cina

Sul previsto aumento della valuta cinese, la maggior parte della forza potrebbe arrivare nella prima metà dell’anno, prima di moderarsi quando prenderà piede una ripresa più significativa dei viaggi all’estero.

L’obiettivo è di 6,65 yuan per dollaro rispetto al tasso di martedì di 6,78 per dollaro e segue un aumento dell’8,5% da poco più di 7,32 all’inizio di novembre.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO