Si può fumare in spiaggia? Dove e cosa si rischia

Isabella Policarpio

13/05/2021

13/05/2021 - 17:03

condividi

Fumare in spiaggia è legale? Cosa dice la legge al riguardo e cosa si rischia? Le regole da seguire al mare per i fumatori, dove c’è il divieto e quanto costa la multa (anche per sigarette elettroniche).

Si può fumare in spiaggia? Dove e cosa si rischia

Cosa dice la legge in Italia sul fumo in spiaggia? Si possono fumare le sigarette tradizionali ed elettroniche sotto l’ombrellone? In realtà, almeno per il momento, non esiste una norma nazionale sull’argomento, tuttavia i singoli Comuni - in virtù dell’autonomia di cui godono - possono imporre il divieto di fumare in spiaggia con multe che, nei casi peggiori, raggiungono anche i 500 euro.

Tra le Regioni italiane, il Lazio è quella che conta più Comuni dove non si può fumare in spiaggia, né negli stabilimenti balneari né nelle spiagge libere. Ed ogni anno l’elenco delle aree “smoke free” si allunga.

Ma esattamente cosa si rischia a fumare in spiaggia dove è vietato e qual è la multa per chi getta i mozziconi sulla sabbia? Ecco un approfondimento utile a tutti i fumatori.

Fumare in spiaggia è vietato? Cosa dice la legge

Nel 2003 in Italia è entrata in vigore la cosiddetta “legge anti-fumo” (n. 3 del 16/01/2003) che vieta espressamente di fumare nei luoghi al chiuso come bar, cinema e ristoranti. Ciò per combattere il tabagismo e proteggere la salute dei non fumatori costretti a respirare il fumo passivo di altri cittadini. Inoltre, dal 2016, non si può più fumare in macchina se a bordo ci sono minori e donne in gravidanza.

Tuttavia nessuna norma nazionale vieta espressamente il fumo all’aperto quindi, al momento, si può ancora fumare in spiaggia sotto l’ombrellone o in riva al mare.

Dunque, salvo specifiche ordinanze comunali, ad oggi si possono fumare in spiaggia senza rischiare la multa sigarette (anche elettroniche), pipe e sigari.

I Comuni che vietano le sigarette in spiaggia

I Comuni che prevedono il divieto di fumare in spiaggia sono ogni anno più numerosi. Oltre alla tutela della salute dei bagnanti e alla pulizia del mare e della spiaggia, si tratta di una vera e propria battaglia di civiltà.

Per quanto riguarda il Lazio, è vietato fumare sulle spiagge di Anzio, Ladispoli, Ponza, Sperlonga, Gaeta, Fiumicino e Torvaianica.

Numerosi i Comuni che hanno emesso l’ordinanza anti fumo anche sui litorali di Sardegna (Olbia, Sassari, Stintino), Marche (Pesaro, San Benedetto del Tronto, Sirolo), Sicilia (Capaci, Lampedusa, Linosa) Liguria (Lerici, Sanremo, Savona), Emilia Romagna (Ravenna e Rimini), Veneto (Bibione), Puglia (Manduria e Porto Cesareo) e Abruzzo (Alba Adriatica).

Le ordinanze che vietano il fumo si estendono a tutte le aree sotto tutela naturalistica, per tutelare il paesaggio oltre che la salute dei visitatori.

Quale multa per chi fuma sotto l’ombrellone?


Ogni Comune può stabilire discrezionalmente l’entità della multa per chi infrange il divieto e fuma ugualmente. Generalmente le sanzioni oscillano tra i 25 e i 500 euro; si tratta di sanzioni amministrative (senza conseguenze penali) per le quali si può avere lo sconto del 30% se pagate entro 5 giorni, ai sensi della legge 98/2013.

Gettare i mozziconi sotto la sabbia è sempre vietato

Anche laddove non sia vietato fumare in spiaggia, per assenza di un esplicito divieto del Comune, non si può comunque gettare mozziconi di sigaretta o filtri per il drum in mare o sotto la sabbia.

Tale divieto si estende su tutto il suolo nazionale (sia sulle spiagge libere che negli stabilimenti balneari) a partire dal 2016, in applicazione dell’articolo articolo 40 della legge 221/2015.

Chi abbandona o nasconde i mozziconi di sigaretta sul litorale rischia la multa da 60 a 300 euro.

Si può fumare la sigaretta elettronica in spiaggia?

Le sigarette elettroniche o strumenti assimilati non rientrano nel divieto di fumo in spiaggia, salvo diversa previsione del Comune. Quindi soltanto se l’ordinanza comunale lo prevede espressamente è vietato “svapare” al mare.

Tuttavia, per essere certi che si possa tranquillamente fumare la sigaretta elettronica, occorre controllare con attenzione il regolamento dello stabilimento balneare mentre non dovrebbero esserci ostacoli nelle spiagge libere, salvo diversa disposizione del Comune.

Argomenti

# Legge

Iscriviti a Money.it