Scuole superiori, aumentano i contagi: una Regione sta valutando di chiuderle di nuovo

Antonio Cosenza

4 Febbraio 2021 - 18:13

condividi
Facebook
twitter whatsapp

In Campania nuova risalita dei contagi, l’amministrazione regionale sta riflettendo sulla possibilità di chiudere nuovamente le scuole superiori.

Scuole superiori, aumentano i contagi: una Regione sta valutando di chiuderle di nuovo

Scuole superiori: ormai quasi tutti gli studenti d’Italia sono tornati - seppur per una percentuale che va dal 50% al 75% - in classe, con l’eccezione di quelli della Sicilia dove il rientro è in programma l’8 febbraio.

Ma attenzione, perché un Regione sta ragionando sulla possibilità di chiudere nuovamente le scuole superiori causa risalita dei contagi. Stiamo parlando della Campania, dove il Governatore De Luca non è nuovo a questo tipo di decisioni: già nei mesi scorsi, infatti, questo ha deciso di chiudere le scuole - e non solo le superiori - ai primi segnali di risalita dei contagi.

Ancora nulla di certo ma qualora la situazione non dovesse migliorare nei prossimi giorni sarà molto probabile una chiusura delle scuole superiori, con gli studenti campani che saranno costretti - molti nell’anno della Maturità - a tornare a seguire le lezioni a distanza.

Perché la Campania potrebbe chiudere di nuovo le scuole superiori

L’unità di crisi della Regione Campania è in allerta: se la situazione lato contagi non dovesse migliorare, allora sarà molto probabile una nuova chiusura delle scuole superiori con il ritorno alla didattica a distanza.

Lo si apprende da fonti della Regione: il Governo De Luca, quindi, sta valutando se nelle prossimi settimane ci saranno o meno le condizioni per restare in classe, e in caso contrario si tornerà alla didattica a distanza.

Va detto che nella giornata di ieri la Campania è stata la Regione - dopo la Lombardia - che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi contagi (1.539 i nuovi casi, 117 i decessi per Covid).

Vista questa situazione, l’amministrazione regionale sta valutando se interrompere le lezioni in presenza (al momento per una quota del 50%) e far tornare gli studenti a casa. Ricordiamo che qui le lezioni sono riprese dal 1° febbraio, con la Regione Campania che è dovuta sottostare all’ordinanza d’urgenza approvata dal TAR, con la quale è stata accolta la richiesta dei comitati “No DAD rispetto alla necessità di riaprire le scuole superiori. Tuttavia, una risalita dei contagi potrebbe giustificare una nuova chiusura delle scuole e in tal caso neppure il tribunale amministrativo dovrebbe mettersi di traverso.

Da quando potrebbero chiudere le scuole in Campania

Per il momento le scuole superiori in Campania restano aperte. La possibilità di una chiusura, infatti, è ancora in valutazione ed è comunque legata all’andamento dei contagi.

Già nella giornata di domani verranno fatte le dovute considerazioni, ma in ogni caso qualsiasi decisione a riguardo non dovrebbe essere presa prima della prossima settimana. Tant’è che per un eventuale ritorno al 100% alla didattica a distanza si fa la data del 15 febbraio 2021.

Non resta, quindi, che sperare in un miglioramento dei contagi in Campania, altrimenti anche questa volta saranno gli studenti a pagarne le conseguenze.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories