Roma, revocato (in parte) lo sciopero dei mezzi del 20 luglio: i nuovi orari delle proteste

icon calendar icon person
Roma, revocato (in parte) lo sciopero dei mezzi del 20 luglio: i nuovi orari delle proteste

Il Prefetto di Roma ha ridotto gli orari dello sciopero dei mezzi in programma domani nella Capitale: solo i mezzi Atac resteranno fermi, revocate le proteste di Cotral e Roma TPL.

Sciopero mezzi Roma di giovedì 20 luglio: i cittadini della Capitale possono tirare un sospiro di sollievo, perché le proteste in programma sono state parzialmente revocate.

Per la giornata di domani era stato annunciato uno sciopero nazionale, proclamato dai sindacati Faisa Confail e Sul, al quale avevano aderito i dipendenti dei mezzi pubblici - metro, autobus e tram - gestiti da Atac, Cotral e TPL Roma.

L’ennesima protesta di questo mese di luglio, che si conferma nero dal punto di vista degli scioperi.

Fortunatamente per i lavoratori, questa mattina il Prefetto di Roma ha emanato un’ordinanza riducendo la durata dello sciopero Atac da 24 a 4 ore, limitandolo alla fascia oraria 08:30 -12:30.

I dipendenti Atac e le sigle sindacali che li rappresentano, hanno deciso infatti di non revocare lo sciopero, accettando una riduzione dell’orario. Cotral e Roma TPL invece hanno deciso di revocare lo sciopero, come proposto dall’Assessore alla Mobilità del Comune di Roma.

Uno sciopero di 24 ore come quello annunciato per domani, infatti, avrebbe recato troppi disagi ai cittadini ecco perché le amministrazioni sono intervenute per limitarne la portata.

Troppi i fattori concomitanti, come l’intenso flusso turistico, il previsto aumento delle temperature e i frequenti incendi di questi giorni che hanno reso necessaria la chiusura di diverse strade. A questi poi si aggiunge il concerto dei Red Hot Chili Peppers in programma nella serata di domani a Capannelle, per il quale si prevedono 35mila spettatori.

Ecco perché la Commissione di garanzia della Prefettura per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha provveduto a cambiare gli orari delle proteste, riducendole a sole 4 ore.

Sciopero mezzi Roma, giovedì 20 luglio: nuovi orari proteste Atac

L’Atac è la prima azienda della Capitale per quel che riguarda la gestione dei trasporti pubblici. È l’Atac a gestire la circolazione della metro e delle più importanti linee di autobus e tram; ecco perché ogni volta che i dipendenti Atac decidono di aderire ad uno sciopero il traffico nella Capitale si paralizza completamente.

I dipendenti Atac hanno deciso di non rinunciare allo sciopero di giovedì 20 luglio proclamato dai sindacati Faisa Confail e Sul, limitando la durata delle proteste a sole 4 ore.

Nel dettaglio, il servizio di metro, autobus e tram sarà interrotto nei seguenti orari:

  • dalle 08:30
  • alle 12:30.

Ricordiamo che Atac oltre a gestire i principali collegamenti bus, tram e metro si occupa della circolazione di tre importanti linee ferroviarie della Capitale: Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo, le quali di conseguenza potrebbero essere soggette ai ritardi derivanti dallo sciopero.

Sciopero mezzi Roma, giovedì 20 luglio: le motivazioni

Da mesi i dipendenti dei trasporti pubblici - e i relativi sindacati - hanno avviato uno scontro con il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e nei confronti delle varie amministrazioni locali.

Al centro delle proteste c’è l’accordo del 17 luglio 2015 il quale ha stabilito delle nuove regole in merito a carichi di lavoro, turnazioni e organizzazione lavorativa. Ad oggi, nonostante le numerose richieste pervenute al Ministero, questo provvedimento non è stato ancora modificato.

Se a questo si aggiungono le precarie condizioni in cui il personale dei mezzi pubblici è costretto a lavorare è facile capire perché nella Capitale gli scioperi dei trasporti sono così frequenti. A quanto pare però le amministrazioni restano impassibili di fronte alle proteste dei dipendenti e a farne le spese sono solamente i cittadini.

Chiudi X