Rinnovo del contratto di affitto

L’affitto ad uso abitativo viene prorogato automaticamente alla scadenza del contratto per un uguale periodo. Il rinnovo, invece, viene in essere con la stipulazione di un contratto ex novo.

Rinnovo del contratto di affitto

Il contratto di affitto, di durata variabile in base a quanto stabilito dalla legge e dalle esigenze delle parti, può essere soggetto a rinnovo qualora sia il conduttore che il locatore mostrino la propria volontà di rinnovarlo; in alternativa si può verificare il rinnovo tacito se entro la scadenza prevista dal contratto non viene presentata disdetta.

Il contratto di affitto di immobili ad uso abitativo è regolato dalla legge 431/1998 che ne disciplina durata, diritti e doveri di conduttore e locatore, le modalità di proroga e disdetta dello stesso.

La proroga del contratto di affitto avviene automaticamente, invece quando le parti vogliono procedere al rinnovo devono stipulare un contratto ex novo ed hanno la possibilità di modificare le condizioni contrattuali precedentemente stabilite.

I contratti di locazione ad uso abitativo più utilizzati sono:

  • i contratti di locazione 4 + 4: durano 4 anni + 4 prorogabili automaticamente;
  • i contratti di locazione 3 + 2: durano 3 anni + 2 prorogabili automaticamente;
  • i contratti transitori: con durata minima di 30 giorni e massima di 18 mesi prorogabili automaticamente per un periodo di tempo uguale a quello del contratto;
  • i contratti per studenti: con durata minima di 6 mesi e massima di 36 prorogabili automaticamente per un periodo di tempo uguale a quello del contratto.

Vediamo, caso per caso, cosa dice la legge in merito alla proroga e al rinnovo di queste tipologie contrattuali.

Rinnovo e proroga dei contratti locazione 4+4 e 3+2

La proroga di un contratto di locazione 4 + 4 avviene automaticamente senza che le condizioni contrattuali mutino.

Dopo il secondo quadriennio le parti possono scegliere di rinnovare il contratto di affitto ed hanno la possibilità di inserire nuove condizioni contrattuali a seconda delle loro esigenze. In questo caso, la parte che vuole procedere al rinnovo deve inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 6 mesi prima della scadenza del secondo quadriennio.

I contratti di locazione 3 + 2 seguono le stesse regole: il contratto si intende prorogato automaticamente alla prima scadenza mentre al termine dei 5 anni, il rinnovo ha luogo comunicando l’intenzione mediante una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Rinnovo e proroga dei contratti transitori

Il contratto transitorio è una particolare tipologia contrattuale usata soprattutto per studenti e lavoratori fuori sede. Ha una durata minima di 30 giorni, ed una durata massima di 18 mesi.

Questo tipo di contratto può essere prorogato automaticamente, invece per il rinnovo la legge prevede delle limitazioni in virtù della sua natura “transitoria”.

Vediamo come funziona:

  • la proroga del contratto transitorio ha luogo automaticamente fino ad un periodo massimo di 18 mesi;
  • il rinnovo del contratto transitorio deve avere luogo al termine dei 18 mesi, ma è possibile solo se l’esigenza transitoria dell’inquilino persiste.

Quindi chi intende rinnovare un contratto transitorio deve innanzitutto documentare il persistere dell’esigenza di transitorietà ed inviare la comunicazione con una raccomandata con ricevuta di ritorno entro la scadenza del contratto.

Fate attenzione: senza questi accorgimenti il contratto transitorio si trasforma automaticamente in un contratto di locazione 4 + 4 a canone libero.

Rinnovo e proroga dei contratti per studenti

Questa tipologia contrattuale è pensata principalmente per gli studenti universitari, ha una durata minima di 6 mesi, ed una durata massima di 36 mesi.

La proroga del contratto di affitto per studenti avviene automaticamente, fino ad un termine massimo di 36 mesi (a meno che il conduttore non disdica il contratto entro 3 mesi dalla scadenza).

Invece il rinnovo può avere luogo solo dopo il termine di 36 mesi con la stipulazione di un nuovo contratto tra le parti.

Contratto d’affitto: come chiedere la proroga o la disdetta

Come abbiamo detto in precedenza, il contratto di locazione ha una scadenza indicata nel medesimo dove viene anche specificato il termine necessario per poter chiedere la disdetta o la proroga del contratto (solitamente 6 mesi prima della scadenza).

E’ importante sottolineare, infatti, che il contratto di locazione di regola va incontro a proroga o disdetta nei termini che sono indicati nel medesimo, ma in casi particolari è prevista la risoluzione anticipata del contratto d’affitto.

La proroga del contratto di locazione deve essere richiesta nei termini stabiliti, prima della scadenza, mediante raccomandata a.r. ed entro 60 giorni dall’invio il richiedente deve ottenere una risposta, sempre mediante raccomandata a.r. e che possono concretizzarsi in:

  • rifiuto, il contratto di affitto cessa alla scadenza stabilita;
  • accettazione, la proroga viene accettata ed il contratto si rinnova con le condizioni precedenti o le nuove;
  • proposta rinnovo a condizioni diverse, la parte propone condizioni differenti da quelle proposte dalla controparte e per esserci accettazione anche quest’ultima deve deve esprimere la propria volontà.

Nel caso in cui, invece, le parti od una delle parti, abbiano intenzione di disdire il contratto di locazione dovranno presentare, tramite raccomandata a/r nei termini indicati dal contratto (solitamente 6 mesi), la disdetta.

Rinnovo del contratto di affitto: adempimenti fiscali

Per chi volesse rinnovare il contratto di affitto ecco gli adempimenti fiscali:

  • presentare il modello RLI entro 30 giorni dal giorno in cui ha avuto luogo la proroga o il rinnovo. Il modello va presentato all’ufficio dove hai registrato il contratto di locazione;
Modello RLI
Clicca qui per scaricare il modello RLI per il rinnovo del contratto di affitto.
  • presentare il modello F24, pagando l’imposta di registro che è pari al 2% del canone annuo, con una soglia minima di 52 euro.
Modello F24
Clicca qui per scaricare il modello F24 per il rinnovo del contratto di affitto.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Contratto di affitto

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.