Richiesta passaporto: tempi, costi e documenti per il rilascio

Guida alla richiesta e al rilascio del passaporto elettronico: ecco quali sono i documenti da portare e i costi da sostenere.

Richiesta passaporto: tempi, costi e documenti per il rilascio

Il passaporto è quel documento personale, rilasciato su richiesta ai cittadini italiani, che autorizza le persone a circolare fuori dall’Unione Europea. Per i maggiorenni il passaporto ha una durata decennale; una volta scaduto non è possibile chiedere il rinnovo del passaporto, ma bisogna rifare da capo le procedure per il rilascio.

Dal 2010 si parla di rilascio del passaporto “elettronico”, ossia un documento costituito da 48 pagine a modello unificato dotato di un chip elettronico che contiene i dati biometrici del titolare, così da rendere più veloci i controlli di frontiera.

Quindi, se state partendo per un viaggio all’estero, fuori dall’UE (per i viaggi comunitari basta la carta d’identità valida per l’espatrio), dovete assolutamente fare o - nel caso sia scaduto - rinnovare il passaporto. Vi consigliamo di fare in fretta: anche se solitamente non ci vuole molto tempo per il rilascio del passaporto è bene non ridursi all’ultimo secondo rischiando di dover rinunciare al viaggio.

A tal proposito di seguito trovate una guida completa sul passaporto elettronico: dalle istruzioni per fare la richiesta (compresa la modalità online) ai costi da sostenere per il rilascio; prima di tutto, però, vediamo com’è fatto il passaporto elettronico e quali sono le informazioni generali del documento.

Passaporto elettronico: informazioni generali

Prima di analizzare nel dettaglio le procedure necessarie per richiedere il passaporto elettronico, ecco un riassunto generale di quel che occorre sapere riguardo a questo documento:

  • è costituito da un libretto di 48 pagine a modello unificato e in copertina è dotato di un microchip contenente le informazioni relative a dati anagrafici, foto e impronte digitali del titolare;
  • nella pagina 2 è presente la firma digitalizzata del titolare, ad esclusione delle seguenti categorie: minori di anni 12; analfabeti (il cui stato sia documentato con un atto di notorietà); coloro che presentino una impossibilità fisica accertata e documentata che impedisca l’apposizione della firma. In questi casi ci sarà la dicitura “esente” (anche in inglese e francese);
  • è rilasciato dalle questure o dalle rappresentanze diplomatiche e consolari (all’estero);
  • ha una validità di 10 anni e non si può rinnovare;
  • si può fare domanda per il passaporto elettronico alla Questura, all’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza o alla stazione dei Carabinieri;
  • il costo totale per fare il passaporto elettronico è di 116€ (42.50€ da pagare tramite bollettino intestato al Dipartimento del Tesoro del MEF e 73,50€ del bollo passaporto);
  • salvo ritardi eccezionali, i tempi per il rilascio del passaporto sono stimabili in 10 giorni;

Di seguito andremo ad approfondire ognuno di questi punti, così da darvi delle indicazioni chiare e definite su come fare il passaporto elettronico.

Richiesta del passaporto

Il passaporto potrà essere richiesto presso:

  • la Questura;
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza;
  • la stazione dei Carabinieri.

Le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato, anche in tempi differiti rispetto alla presentazione della domanda.

Per chi richiede il passaporto presso il luogo di domicilio anziché presso quello di residenza i tempi per il rilascio potrebbero essere più lunghi.

Questo perché sono previsti dei controlli per la dimostrazione dell’effettività del domicilio e delle motivazioni che giustifichino il perché non ci si rechi alla Questura di residenza per richiedere il passaporto.

Richiesta passaporto online

Tramite il servizio “Agenda online” i cittadini possono richiedere direttamente online il passaporto, attraverso una prenotazione, registrandosi sul sito e seguendo la procedura, che consentirà di scegliere:

  • il luogo (questura o commissariato);
  • il giorno e l’ora per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali.

Documenti per il passaporto

Per richiedere il passaporto, ma anche per il “rinnovo”, bisogna presentare i seguenti documenti:

  • modulo stampato per la richiesta del passaporto. Ci sono due moduli differenti, uno per i maggiorenni e l’altro per i minorenni quindi fate attenzione a scegliere quello corretto;
Modulo richiesta passaporto per maggiorenni
Clicca qui per il download del modulo da compilare e stampare per la richiesta del passaporto di un maggiorenne.
Modulo richiesta passaporto per minori
Clicca qui per il download del modulo da compilare e stampare per la richiesta del passaporto di un minore.
  • documento di riconoscimento valido e una fotocopia dello stesso;
  • due fototessere;
  • ricevuta del pagamento a mezzo c/c di 42,50€ della tassa prevista per la richiesta del passaporto ordinario. Il pagamento deve essere effettuato tramite bollettino al c.c n°67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico”.
  • marca da bollo per il passaporto da 73,50€ acquistabile anche dal tabaccaio;
  • chi ha il passaporto scaduto, o deteriorato, e ne chiede uno nuovo è dovuto a presentare anche il vecchio documento. In caso di smarrimento o furto è necessaria la relativa denuncia.

Documenti per il passaporto dei minori: il consenso dei genitori

Per richiedere il passaporto per un minore i documenti da presentare sono quelli indicati in precedenza. A questi però si aggiunge il consenso di entrambi i genitori, anche se separati, che deve essere firmato davanti al Pubblico Ufficiale che ne autentica la firma.

In mancanza dell’assenso di uno dei due genitori è necessario il nulla osta del Giudice tutelare.

Atto assenso genitori
Clicca qui per il download dell’atto di assenso da parte dei genitori obbligatorio ai fini del rilascio del passaporto di un minore.

Non tutti sanno che anche per i maggiorenni genitori di figli minori è necessario l’assenso dell’altro genitore ai fini del rilascio del passaporto.

Il consenso è obbligatorio anche nel caso in cui i genitori siano divorziati o separati e va sempre firmato davanti al Pubblico Ufficiale. Può essere sostituito dal nulla osta del Giudice tutelare.

Rilascio del passaporto

Una volta effettuata la richiesta - e presentati tutti i documenti necessari - si dà avvio ad una fase istruttoria al termine del quale il passaporto viene rilasciato all’interessato.

Solitamente per il rilascio ci vogliono dai 10 ai 15 giorni; se volete fare in fretta, però, vi consigliamo di rivolgervi direttamente in Questura così da ridurre i tempi.

Il ritiro del passaporto può essere effettuato di persona nel luogo in cui è stata presentata la richiesta. Si può delegare al ritiro anche un’altra persona, purché maggiorenne e in possesso di:

  • fotocopia del documento del titolare del passaporto;
  • delega legalizzata da un notaio o da un ufficiale dell’anagrafe (scritta in carta semplice).

Vi è poi la possibilità di ricevere il passaporto per posta grazie al servizio Passaporti a domicilio di Poste Italiane, che ha un costo di 8,20€ (da pagare in contrassegno al momento della consegna).

Se volete beneficiare del servizio della consegna a domicilio vi basterà comunicarlo alla Questura o al commissariato in cui avete fatto richiesta, il quale a sua volta vi consegnerà una busta di Poste Italiane che dovete compilare e consegnare sul posto all’Ufficio passaporti, riportando in particolare le informazioni relative al domicilio presso cui si desidera ricevere il documento.

Viaggio negli USA: il passaporto non è sufficiente

Dal 2009 ci sono nuove regole per l’ingresso negli USA. E’ obbligatorio ottenere un’autorizzazione «online» denominata ESTA (per compilare la domanda clicca sul link).

Quest’autorizzazione al viaggio elettronica deve essere chiesta da coloro che intendono recarsi negli Stati Uniti usufruendo del Visa Waiver Program, che permette di viaggiare senza visto.

Per andare negli USA senza visto, usufruendo del programma «Visa Waiver Program - Viaggio senza Visto», sono validi i seguenti passaporti:

  • passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006;
  • passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, qualora rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto prima di tale data;
  • passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

E’ anche necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
  • possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei requisiti elencati, o di tipo diverso di passaporto, è necessario richiedere il visto.

Come funziona? Il permesso va richiesto almeno 72 ore prima di salire a bordo, è valido 2 anni, o fino alla scadenza del passaporto a seconda della condizione che si verifica prima.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Passaporto

Argomenti:

Passaporto

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.