Reddito di cittadinanza: pagamento agosto in arrivo, ma non per tutti. Cosa cambia

Reddito di cittadinanza: il pagamento di agosto è in arrivo, ma non per tutti dal momento che nel mese esistono due date e che fanno riferimento a diverse tipologie di beneficiari. Vediamo inoltre cosa cambia per la carta RdC.

Reddito di cittadinanza: pagamento agosto in arrivo, ma non per tutti. Cosa cambia

Reddito di cittadinanza: il pagamento del mese di agosto è in arrivo e a giorni i beneficiari si ritroveranno la ricarica sulla carta di Poste Italiane, ma non tutti.

Già perché il pagamento della mensilità di agosto del reddito di cittadinanza dovrebbe riguardare soltanto coloro che hanno fatto richiesta del sussidio nel mese di luglio, vale a dire i nuovi beneficiari.

E coloro che hanno fatto domanda ad agosto quando otterranno il pagamento del reddito di cittadinanza? Vediamo nel dettaglio le scadenze per il pagamento del reddito di cittadinanza del mese di agosto cercando anche di capire cosa cambia.

Reddito di cittadinanza: pagamento di agosto in arrivo

Il reddito di cittadinanza, il pagamento di agosto, è in arrivo per i nuovi beneficiari come abbiamo anticipato. Coloro che hanno fatto domanda per il reddito di cittadinanza entro luglio dovrebbero ottenere la carta e il pagamento a partire dal 15 del mese di agosto.

Considerando che il 15 è festivo e cade di sabato, il pagamento del reddito di cittadinanza potrebbe essere immaginiamo anticipato al 14 o posticipato al 17 che è lunedì. I beneficiari di lungo corso del reddito di cittadinanza dovranno invece attendere per la ricarica la fine del mese corrente.

Per coloro che hanno fatto domanda per il reddito di cittadinanza a giugno e che hanno ottenuto il primo pagamento entro il 15 del mese scorso, la ricarica della PostePay di agosto avverrà nella data ordinaria e quindi solitamente tra il 24 e il 27 del mese di agosto.

Coloro che invece hanno fatto richiesta per ottenere il beneficio, in vigore ormai da più di un anno, dovranno attendere ancora; il questo caso il pagamento del reddito di cittadinanza dovrebbe avvenire entro la prima metà di settembre.

Reddito di cittadinanza: cosa cambia

Il reddito di cittadinanza lo ricordiamo cambia da questo mese. I beneficiari dovranno infatti spendere tutta la mensilità se non vorranno subire il taglio previsto dal mese di settembre. INPS ha dato istruzioni in merito con un messaggio dedicato.

Dal prossimo mese infatti INPS procederà a decurtare quanto non speso e accumulato dal beneficiario del reddito di cittadinanza fino al limite massimo del 20%.

Lo stesso avverrà a partire dal mese di gennaio 2021 con il controllo semestrale e il taglio dell’importo del reddito di cittadinanza a partire dal mese di febbraio.

Al beneficiario resterà, al netto degli arretrati del reddito di cittadinanza dovuti, solo la cifra del mese spettante.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories