Reddito di cittadinanza: le ultime novità e aggiornamenti

Reddito di cittadinanza, ultime notizie: già questa settimana è attesa la ricarica sulla carta acquisti. Nel frattempo l’Inps ha pubblicato il nuovo report mensile svelando il numero totale delle domande ricevute.

Reddito di cittadinanza: le ultime novità e aggiornamenti

Nuovo aggiornamento sugli ultimi sviluppi del reddito di cittadinanza, la misura di contrasto alla povertà in vigore da marzo 2019.

In questi giorni i beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza attendono con ansia che Poste Italiane accrediti l’importo mensile sulla carta acquisti a loro rilasciata; nel frattempo i centri per l’impiego si stanno organizzando per quella che è la “fase due” del provvedimento.

Nelle prossime settimane (probabilmente dalla seconda metà di agosto), infatti, il personale dei CpI beneficerà dell’assistenza tecnica offerta dai nuovi navigator formati da Anpal, lavorando di concerto per trovare un impiego a coloro che hanno siglato il Patto per il Lavoro.

A proposito di “lavoro” continuano ad esserci notizie di beneficiari del reddito di cittadinanza scoperti a lavorare in nero; una trasgressione che - è bene ricordare - è punita anche con la reclusione.

Sempre riguardo a reddito e pensione di cittadinanza in queste ultime ore è stato pubblicato il nuovo report Inps con il quale viene fatta chiarezza sul numero dei beneficiari, ovvero di coloro che in questi mesi ne hanno fatto domanda.

Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio ogni singola novità sul reddito e pensione di cittadinanza così da essere aggiornati sulle ultime notizie riguardanti questo importante strumento di sostegno del reddito familiare.

Reddito e pensione di cittadinanza: ricarica il 27 luglio?

Come già vi abbiamo anticipato in un precedente articolo (che potete consultare cliccando qui) la ricarica sulla carta RdC verrà effettuata da Poste Italiane tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima.

Non sappiamo la data ufficiale, semplicemente perché Poste Italiane non l’ha comunicata. Nonostante questo clima di incertezza c’è chi si è spinto oltre pronosticando la data in cui i soldi saranno versati sulla carta.

Nel dettaglio, è il Messaggero a svelare - in base ad alcune indiscrezioni raccolte dal quotidiano - la data in cui arriverà la nuova mensilità del reddito di cittadinanza: secondo le ultime notizie il giorno giusto sarà venerdì 27 luglio.

Se le indiscrezioni si rivelassero esatte, quindi, già questa settimana si potrà disporre delle somme erogate a titolo di integrazione del reddito familiare.

Navigator in servizio ad agosto: via alla fase due del reddito di cittadinanza

In questi giorni i centri per l’impiego hanno cominciato a raccogliere i dati dei beneficiari del reddito di cittadinanza che essendo disoccupati - oppure avendo un lavoro che non gli garantisce uno stipendio adeguato - sperano di trovare un nuovo impiego il prima possibile.

Affinché quanto stabilito dal Patto per il Lavoro diventi operativo, però, bisognerà attendere l’entrata in servizio dei navigator, la nuova figura professionale contrattualizzata da Anpal Servizi che si occuperà di dare supporto tecnico ai centri per l’impiego in questa importante - e delicata - fase.

A tal proposito segnaliamo che Anpal Servizi ha già inviato i primi contratti ai navigator vincitori del concorso; resta in sospeso però la situazione dei vincitori in Campania, dove al momento il Governatore De Luca si rifiuta di firmare la convenzione con Anpal Servizi. Per adesso, quindi, la Campania - che paradossalmente è anche la Regione con il maggior numero di richieste per il RdC - resterà senza navigator.

Reddito di cittadinanza: numeri in crescita

Come anticipato, con 241.000 richieste la Campania è la Regione da cui è stato inviato il maggior numero di domande per reddito e pensione di cittadinanza.

Appena dietro la Campania si posiziona la Sicilia, con 215.000 richieste; in ambito provinciale, invece, è Napoli a vantare il maggior numero di domande (142.764, di cui 100.416 accolte) seguita da Roma (87.425 domande, 54.202 accolte).

In totale, le domande accolte (al 15 luglio) per il reddito di cittadinanza sono 895.220 (su un totale di 1 milione e 401 mila richieste pervenute) e non è da escludere che entro la fine dell’anno si possa superare 1 milione di famiglie beneficiarie.

I dati, però, non soddisfano le associazioni dei consumatori: come spiegato da Massimiliano Dona - presidente dell’Unione Nazionale Consumatori - infatti, il reddito di cittadinanza è riconosciuto appena alla metà delle famiglie povere, pari ad 1 milione e 822 mila.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Reddito di cittadinanza

Condividi questo post:

3 commenti

foto profilo

volerevolare • 4 mesi fa

Credo però manchi ancora il decreto ministeriale per rendere attuativa questa norma,infatti almeno sino allo scorso mese di giugno non è stata effettuata nessuna detrazione sull’importo non consumato presenta sulla carta.Grazie per la risposta.

foto profilo

Simone Micocci • 4 mesi fa

Sì, le somme non spese vengono trattenute (nel limite del 20%) come si legge nell’informativa della carta pubblicata da Poste Italiane e sul sito ufficiale del reddito di cittadinanza.

foto profilo

volerevolare • 4 mesi fa

Salve,vorrei sapere se,ad oggi 23 luglio,è stato pubblicato il decreto ministeriale che applica la detrazione del 20% sull’importo non speso.Sulla mia carta ho ancora diverse decine di euro e non vorrei perderli con la nuova ricarica di luglio. Grazie a chi mi potrà rispondere con certezza.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \