Quotazioni criptovalute in rosso: il mercato oggi

Quotazioni criptovalute ancora in rosso mentre gli analisti si interrogano sul futuro andamento del prezzo del Bitcoin

Quotazioni criptovalute in rosso: il mercato oggi

Le quotazioni delle varie criptovalute in circolazione tornano a lanciare segnali contrastanti.

Nelle ultime ore di trading, le 20 monete digitali più imponenti hanno scambiato al di sotto della parità eppure, nonostante questo, metà del comparto è riuscito ad evitare le perdite stando ai dati riportati da CoinMarketCap.

Nella tarda serata di ieri, martedì 2 settembre, le quotazioni delle criptovalute principali hanno accentuato rossi già evidenti ed hanno limato la capitalizzazione complessiva del mercato tanto da farla scivolare su quota $216 miliardi. Il tutto mentre la volatilità sul Bitcoin ha toccato i minimi dal 10 luglio scorso.

Quotazioni criptovalute: la situazione sul podio

Dopo aver sfondato la soglia dei $6.600, il prezzo del Bitcoin non è stato in grado di consolidare i propri guadagni e nel corso dell’ultima notte si è riportato persino sotto la soglia dei $6.500, arrivando a toccare minimi di $6.430 circa.

Al momento in cui si scrive la flessione appare certo più limitata rispetto a quella delle ultime ore, eppure il prezzo del Bitcoin sta continuando a scambiare con un rosso del 2% intorno ai $6.479.

Tra le quotazioni delle criptovalute più monitorate sicuramente quella di Ethereum, una delle peggiori delle ultime ore. ETHUSD è scivolata dagli oltre $231 di ieri a quota $219 e sta attualmente continuando a scambiare con un ribasso di oltre 5 punti percentuali.

Non sta andando certamente meglio alla quotazione di Ripple, che sta perdendo più del 9% al momento della scrittura e sta nuovamente scambiando su quota $0,518. Il tutto dai $0,57 di ieri.

Cala la volatilità sul Bitcoin

Mentre le quotazioni delle criptovalute maggiori hanno intrapreso la via del ribasso, diversi analisti hanno messo in luce una progressiva diminuzione della volatilità sul Bitcoin, scivolata ai minimi del 10 luglio scorso.

Sull’argomento anche Naeem Aslam, chief market analyst di Think Markets U.K. che ha affermato:

“Stiamo facendo fatica a rompere la resistenza posizionata a $6.800 e $7.000. Il supporto a $6.000 invece rimane un punto di osservazione fondamentale”,

ha affermato, ricordando come il tonfo della volatilità sul BTC abbia trovato conferma anche nei numeri.

Stando a quanto emerso dai dati relativi all’exchange CME, nella giornata di lunedì sono stati scambiati soltanto 1.514 contratti, un livello osservato l’ultima volta lo scorso 20 settembre.

La capitalizzazione dell’intero mercato, intanto, è scivolata sotto i 220 miliardi di dollari e le quotazioni delle criptovalute più famose in circolazione non hanno certamente aiutato il recupero.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Valute virtuali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.