La Fed spinge l’oro: quotazione ancora in rialzo

Violetta Silvestri

17 Dicembre 2020 - 15:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Oro ancora in rialzo, spinto anche dalle ultime indicazioni della Federal Reserve.

La Fed spinge l'oro: quotazione ancora in rialzo

Il prezzo dell’oro ha toccato nuovi picchi al rialzo dopo che la Federal Reserve ha mantenuto il suo impegno di sostegno per la ripresa della più grande economia del mondo e i legislatori statunitensi hanno compiuto progressi su un pacchetto di stimoli.

Il metallo prezioso ha raggiunto il massimo di un mese, con la Fed che ha promesso di mantenere il suo massiccio programma di acquisto di asset fino a quando non “vedrà ulteriori progressi sostanziali” in termini di occupazione e inflazione.

Il rally dell’oro è stato aiutato anche da un dollaro più debole: fin dove arriverà il prezzo del metallo a fine 2020?

Oro in rally: 2020 da record per il metallo

Il lingotto è destinato a chiudere il 2020 con il più grande guadagno annuale nell’arco di dieci anni sulle prospettive di ulteriori stimoli, mentre il coronavirus continua a provocare il caos.

Gli Stati Uniti hanno riportato un altro record giornaliero di decessi da Covid mercoledì 16 dicembre e la Germania ha visto il suo più grande aumento di vittime dall’inizio della pandemia, tanto che Angela Merkel ha accennato che il lockdown potrebbe rimanere in vigore più a lungo del previsto.

Se i vaccini sono un successo, frenando la domanda di beni rifugio, restano sfide aperte sull’immunizzazione delle popolazioni e sul reale tempo necessario per guardare ai risultati positivi della somministrazione.

Naeem Aslam, capo analista di mercato di Ava Trade, non ha dubbi sul legame di tutto questo scenario con l’andamento del metallo prezioso:

“Ascoltando il punto di vista della Fed, è abbastanza chiaro che è probabile che i prezzi dell’oro continuino a salire in quanto la banca centrale non ha alcuna fretta di intervenire in tempi brevi.”

L’oro spot ha aggiunto lo 0,9% a $ 1.881,15 l’oncia nella tarda mattinata, dopo essere salito dello 0,6% mercoledì. Il metallo prezioso è cresciuto di quasi il 24% quest’anno dopo aver raggiunto un record superiore a $ 2.075 ad agosto.

Al momento in cui si scrive, i future del metallo prezioso sono scambiati a $ 1.895,25 l’oncia, con un +1,97%.

Anche argento, platino e palladio sono avanzati. L’indice Bloomberg Dollar Spot è sceso dello 0,5% al ​​minimo da aprile 2018.

Argomenti

# Oro

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories