Quanto guadagnano i politici: la classifica delle dichiarazioni dei redditi dei deputati, dal più ricco al più povero

Giacomo Andreoli

17/01/2023

20/01/2023 - 12:04

condividi

I nuovi deputati, eletti lo scorso 25 settembre, hanno pubblicato sul sito della Camera la loro dichiarazione dei redditi, che fa riferimento al 2021. Spiccano le cifre di Conte, Tremonti e Soumahoro.

Dal milionario Giulio Tremonti, ai 1700 euro al mese di Giuseppe Conte, passando per il reddito molto basso di Aboubakar Soumahoro. Sono diverse le sorprese e i numeri curiosi che emergono dalle nuove dichiarazioni dei redditi pubblicate dai deputati sul sito della Camera. Tutti coloro che sono stati eletti il 25 settembre, infatti, sono tenuti a rendere noto il loro patrimonio e il loro stipendio annuale.

Il quadro che ne emerge è molto variegato: si va appunto da casi in cui i politici guadagnano centinaia di migliaia di euro, se non milioni, ad altri in cui il reddito è a dei livelli decisamente inferiori, se non vicino alla povertà relativa. Vediamo quindi nel dettaglio la classifica dei soldi a disposizione dei vari deputati.

Redditi dei deputati, quali sono i parlamentari milionari

Tra i deputati il più ricco in assoluto è Giulio Tremonti, l’ex ministro dell’Economia eletto tra le fila di Fratelli d’Italia. Il parlamentare nel 2021 ha dichiarato un reddito annuo di 1.588.099 euro, più una Jeep Gran Cherokee e una Land Rover Defender, oltre a vari immobili tra Pavia, Roma e Cadore (Belluno). Si può quindi definire propriamente milionario. Più in basso, sempre tra i volti noti, c’è l’attuale segretario del Pd Enrico Letta, con un reddito di 368.863 euro.

Poi: il deputato di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli ha con reddito imponibile di 196 mila euro e il collega sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove quasi 177 mila euro.

Hanno patrimoni e stipendi alti anche l’ex ministro del Lavoro, il dem Andrea Orlando (104.269 euro dichiarati e una “proletaria” Fiat Bravo del 2007), l’ex ministro della Salute Roberto Speranza (101mila euro) e il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni (quasi 105mila euro annui).

Lo stesso vale per il ministro dell’Agricoltura e cognato di Giorgia Meloni, Francesco Lollobrigida (che ha dichiarato 103.505 euro) e la presidente di Azione, Mara Carfagna (103mila euro di reddito oltre a un fabbricato e due Volkswagen.

Quanto guadagnano i politici: i stipendi di Boschi, Appendino e Schlein

Sotto alla soglia dei 100mila euro annui ci sono la deputata di Italia Viva Maria Elena Boschi (che dichiara 98mila euro e una Toyota Yaris) e l’ex sindaca di Torino, la grillina Chiara Appendino (nel 2021 non aveva alcuna proprietà e 97mila euro di reddito).

Hanno guadagni simili il forzista Giorgio Mulè (99.793 euro), l’attuale presidente della Camera, Lorenzo Fontana (99.465 euro) e il fondatore della Lega Umberto Bossi (99.702 euro e una casa in comproprietà in provincia di Varese).

Un gradino più in basso la candidata alla segreteria del Pd e vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein: 88 mila euro precisi di reddito.

Le dichiarazioni dei redditi di Conte e Soumahoro

Tra i redditi più bassi, invece, figura a sorpresa quello dell’ex premier Giuseppe Conte. Il presidente del Movimento 5 Stelle ha dichiarato 34.095 euro di reddito (1700 euro al mese), poco più di quello di un normale lavoratore di classe media. L’avvocato possiede poi una Jaguar in stile rétro e un immobile a Roma, come abitazione principale.

È poi destinato a far discutere il reddito dichiarato da Aboubakar Soumahoro, il sindacalista oramai ex esponente di Alleanza Sinistra e Verdi, travolto dallo scandalo delle cooperative dell’accoglienza per cui sono indagate suocera e compagna. Il deputato nel 2021 ha dichiarato di avere solo 9.150 euro di reddito (762 euro al mese), ma anche di essere proprietario al 50% di una casa a Roma.

Manca invece all’appello la dichiarazione dei redditi della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che pure è stata eletta come deputata e lo è ininterrottamente dal 2006 a oggi.

Quanto guadagnano i deputati italiani

Ma in quanto consiste un normale stipendio da deputato? L’indennità netta vale 5mila euro al mese più diaria di 3.503 euro e un rimborso per spese di mandato di quasi 3.700 euro. A questo si sommano circa 1.200 euro annui di rimborsi telefonici e quasi 4mila euro a trimestre per i trasporti.

In totale sono circa 14mila euro al mese, a cui si somma un assegno di fine mandato, che vale l’80% dell’importo mensile lordo dell’indennità, moltiplicato per gli anni di mandato effettivo.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO