Nuovi paperoni d’America: ecco quanto guadagnano i Ceo Usa

Il Wall Street Journal stila la classifica dei Ceo più pagati d’America tra sorprese e amare conferme.

Nuovi paperoni d'America: ecco quanto guadagnano i Ceo Usa

Quanto guadagnano i Ceo dei grandi gruppi americani? E chi sono i top manager più pagati d’America? A rispondere è il Wall Strett Journal che ha fatto i conti in tasca ai numero uno delle maggiori aziende statunitensi.

Dall’analisi effettuata dal prestigioso quotidiano emergono alcuni nomi a sorpresa, soprattutto sulle posizioni del podio. Ma arrivano anche delle amare conferme: sono ancora poche le donne al comando.

Quanto guadagnano i Ceo americani: il podio

Come detto, nelle prime tre posizioni occupate nella classifica del Ceo americani più pagati, spuntano nomi che potrebbero dire poco all’opinione pubblica.

Sul gradino più alto del podio, infatti, troviamo l’amministratore delegato di Discovery, David Zaslav, che ha ricevuto lo stratosferico compenso di 129,4 milioni di dollari, con un aumento del 206%. Al numero uno del gruppo di pay tv, la cifra è stata corrisposta sia in contanti che in azioni. Il rendimento del suo lavoro per i soci? È stato pari al 10,5%.

Al secondo posto troviamo una altro quasi sconosciuto, non certo nel suo ambiente: Stephen Angel. L’uomo alla guida di Linde, storica società operante nel settore dei gas tecnici e industriali, ha portato a casa 66,1 milioni di dollari, con un incremento del 201%. Grazie alla sua leadership, i soci del gruppo hanno ottenuto un rendimento del 3,1%.

Medaglia di bronzo per Bob Iger, Ceo della Walt Disney, che tra i tre è forse il più famoso, non sono in ambito finanziario. Il top manager della multinazionale americana ha ricevuto un compenso di circa 65,6 milioni di dollari, cresciuto dell’80,9%. I soci saranno stati ben lieti di pagarglielo visto che grazie a lui il loro rendimento è lievitato del 20,4 nell’ultimo anno.

Cos’altro dice la classifica

Dallo studio fatto dal Wall Street Journal emergono, al di là della mera classifica, anche altri dati interessanti.

Intanto il guadagno dei Ceo americani nell’ultimo anno è aumentato nella gran parte di almeno il 5% con uno stipendio mediano in continua crescita che arriva a 12,4 milioni di dollari.

Dall’altra parte, però, a fronte di queste cifre straordinarie che allargano il gap della disuguaglianza sociale, non tutte le performance dei top manager sono state redditizie per i gruppi che guidano. Il rendimento totale dei soci, infatti, segna il -5,8%.

Controcorrente, sembra essere andato il numero della finanza, Warren Buffett, che invece di migliorare il suo compenso, se l’è ridotto di ben il 18,2% portando a casa 389 mila dollari. Patrimonio a parte, si intende.

Ancora troppe poche donne

Dall’elenco stilato in base a quanto guadagnano i Ceo americani, emerge poi una amara conferma: sono ancora poche le donne che possono vantare di essere alla guida delle più grandi aziende e, purtroppo, sono anche diminuite passando da 22 a 20.

Tuttavia, i manager con la gonna sono riusciti a portare a casa più dei loro colleghi uomini, con una paga mediana di 13,7 milioni di dollari.

Nel dettaglio tra le top manager più pagate spiccano Mary Barra di General Motorse Marillyn Hewson di Lockheed Martin, che hanno ricevuto compensi, rispettivamente di 21,9 milioni e 21,5 milioni di dollari.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Stati Uniti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.