Quanto guadagna (veramente) Matteo Salvini? Stipendio e pensione del leader della Lega

31 luglio 2020 - 16:24 |

Quanto guadagna Matteo Salvini? Lo stipendio e i guadagni dell’ex ministro dell’Interno, tornato ora a essere senatore e segretario della Lega dopo la fine del governo gialloverde.

Quanto guadagna (veramente) Matteo Salvini? Stipendio e pensione del leader della Lega

Quanto guadagna Matteo Salvini? Questa è la domanda che si pongono molti italiani, visto che il Capitano rimane sempre il politico più al centro delle attenzioni anche dopo la caduta del governo gialloverde.

La crisi di governo provocata dal leader della Lega la scorsa estate non ha infatti provocato come è ben boto gli effetti sperati: invece che elezioni anticipate, è arrivato il secondo esecutivo Conte sostenuto da M5S, PD, LeU ed Italia Viva.

Durante questi mesi di emergenza dovuta al coronavirus, più volte il numero uno del Carroccio ha provato a dare una spallata al governo che però, seppur tra diverse difficoltà, alla fine sta andando avanti.

Con la Lega nell’occhio del ciclone per alcune vicende giudiziarie, l’ultima in ordine di tempo è quella relativa al governatore Attilio Fontana, diamo uno sguardo a quanto ammonta lo stipendio di Matteo Salvini e cosa dicono le sue dichiarazioni dei redditi.

Quanto guadagna Matteo Salvini? Lo stipendio quando era eurodeputato

Per quantificare quanto guadagna Matteo Salvini attualmente bisogna dividere le varie voci di introito. Come segretario della Lega, nel bilancio del partito non è specificato quale sia e se ci sia un compenso.

In passato come consigliere comunale di Milano invece, si è comunque dimesso all’indomani delle elezioni politiche, il gettone di presenza era quasi irrisorio oltre al fatto che il leader del carroccio era considerato tra i più assenteisti dell’assemblea.

Fino al marzo 2018 (si è dimesso subito dopo le politiche) Matteo Salvini era un europarlamentare eletto nelle elezioni del 2014. Gli anni passati a Bruxelles sono stati comunque molto ben retribuiti.

Lo stipendio lordo di ogni europarlamentare è di circa 8.000 euro al mese, pari a 6.200 euro netti. Per ogni giorno di presenza poi, Bruxelles elargisce un gettone pari a 304 euro. Ci sono poi diverse voci riguardanti i rimborsi spesa.

Per ogni europarlamentare infatti è previsto anche un’indennità per le spese generali pari a 4.300 euro al mese. Ci sono poi i rimborsi per le spese di viaggio e l’indennità di viaggio annuale che è stimata nella cifra di 4.200 euro.

In totale quindi, Matteo Salvini ha guadagnato mensilmente come europarlamentare una cifra che può oscillare tra i 16.000 e i 19.000 euro, a seconda naturalmente di quante volte il politico si è recato a Bruxelles.

Oltre questo, ogni europarlamentare ha diritto ad un’indennità di fine mandato, a patto che non si ricoprano altre cariche, oltre che di una pensione al compimento dei 63 anni calcolata in base a quante legislature sono state svolte.

Matteo Salvini nella sua attività politica ha svolto tre legislature come europarlamentare, quindi al compimento dei 63 anni al momento avrà diritto ad una pensione di 2.748 euro al mese.

Dichiarazione dei redditi e stipendio da parlamentare

In nome della trasparenza, ogni parlamentare è tenuto a pubblicare la propria dichiarazione dei redditi. Lo scorso 1 ottobre Matteo Salvini ha messo online il suo ultimo modello 730 in merito al periodo di imposta 2018. In totale, il reddito complessivo è stato pari a 76.990 euro.

Dichiarazione dei redditi 2019 Matteo Salvini

Lo scorso anno per quanto riguarda il 2017, sul sito del Governo sono state pubblicate le dichiarazioni dei redditi degli allora ministri tra cui anche il segretario della Lega. Ecco quanto ha dichiarato:

  • Reddito imponibile 8.437 euro;
  • Diritti del suo libro 11,250;
  • Reddito da eurodeputato 100.102 euro.
Dichiarazione dei redditi 2018 di Matteo Salvini

Adesso che invece è stato eletto senatore, Salvini percepirà un’indennità mensile lorda di 11.555 euro. Al netto la cifra è di 5.304,89 euro, più una diaria di 3.500 euro cui si aggiungono un rimborso per le spese di mandato pari a 4.180 euro e 1.650 euro al mese come rimborsi forfettari fra telefoni e trasporti.

Facendo un rapido calcolo e senza considerare le eventuali indennità di funzione, i componenti del Senato guadagnano ogni mese 14.634,89 euro contro i 13.971,35 euro percepiti dai deputati.

Quando è stato ministro, Salvini non ha ricevuto però un doppio compenso: uno dei primi atti del ex premier Letta fu proprio quello di eliminare per chi è già parlamentare lo stipendio anche da ministro.

Nonostante sia stato già in precedenza deputato, non ha comunque maturato gli anni necessari per ottenere anche una pensione come parlamentare italiano visto che al seggio di Roma in passato aveva preferito quello di Bruxelles.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1410 voti

VOTA ORA