Quanto costa il coprifuoco? Il settore commercio trema

L’idea del coprifuoco notturno avanza in diverse regioni. A rischio anche le aperture di centri commerciali e negozi: quanto costeranno le nuove restrizioni?

Sarà coprifuoco in Italia? Dinanzi all’aumento dei contagi si formulano tante ipotesi, anche le più drastiche.

L’idea di chiudere tutto e vietare spostamenti nelle ore notturne potrebbe diventare un ordine nazionale con un ipotetico prossimo DPCM. Intanto, però, in alcune regioni il coprifuoco e la chiusura di centri commerciali e negozi non essenziali nel weekend si sta concretizzando.

Lombardia, Piemonte, Campania, Liguria avanzano con misure molto restrittive.

I commercianti sono di nuovo nel mirino delle nuove disposizioni. Dai conti fatti dalla categoria in caso di imposizioni severe, il rischio è di aumentare perdite e crisi. Quanto costerà il coprifuoco?

Coprifuoco e chiusure: a quale prezzo?

Coprifuoco e chiusure straordinarie di negozi e centri commerciali nel fine settimana: mentre avanzano le misure in diverse regioni, i commercianti fanno i conti. Il prezzo delle restrizioni potrebbe essere molto alto.

I calcoli sono stati elaborati da Confcommercio e riportati dal Corriere della Sera. Con un coprifuoco nazionale ogni mese andrebbero in fumo 700 milioni di euro di guadagni per le attività costrette a ridurre l’orario di lavoro (bar, locali, pub, ristoranti).

Nello specifico, restando in Lombardia, la perdita di incassi per tutto il comparto food sarebbe di circa 40 milioni al mese.

Per quanto riguarda, invece, la possibilità di ordinare serrande abbassate di centri commerciali e grandi negozi non essenziali nel fine settimana, il prezzo da pagare ammonterebbe a oltre 20 milioni di euro al mese per gli esercizi lombardi.

Nel mirino delle previsioni (nere) dei commercianti c’è anche il Natale. Solitamente, outlet e grandi magazzini tra novembre e dicembre incassano il 55% di tutto il trimestre e il 20% dell’intero anno grazie alle spese dei weekend.

A questo costo già salato occorre aggiungere le perdite subite dal commercio a causa del calo del turismo, dell’incremento dello smart working e delle lezioni universitarie online e della chiusura di fiere e congressi.

Il segretario generale della Confcommercio di Milano, Marco Barbieri, ha già avvisato il Governo: con il coprifuoco chiederemo aiuto immediato per gli esercizi colpiti da simili provvedimenti”. Il rischio, ha aggiunto è di favorire addirittura altri territori a svantaggio dell’Italia, con diversi consumatori lombardi che potrebbero andare a fare shopping in Svizzera.

Iscriviti alla newsletter

Quanto costa il coprifuoco? Il settore commercio trema

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories