Quanto costa al Napoli l’esonero di Carlo Ancelotti? Tutte le cifre in ballo

Aurelio De Laurentiis ha esonerato Carlo Ancelotti chiamando al suo posto Gennaro Gattuso: ecco quanto potrebbe pesare sulle casse del Napoli la cacciata del mister di Reggiolo.

Quanto costa al Napoli l'esonero di Carlo Ancelotti? Tutte le cifre in ballo

Le strade del Napoli e di Carletto Ancelotti si sono separate, ma ancora si fa un gran parlare dell’esonero del mister di Reggiolo deciso dal patron Aurelio De Laurentiis dopo la rotonda vittoria per 4-0 contro il Genk che ha garantito ai partenopei l’approdo agli ottavi di Champions League.

Il resto della storia è più che nota: già poche ore dopo la cacciata di Carlo Ancelotti a Castel Volturno era già in arrivo Gennaro Gattuso, che si è legato agli azzurri per un contratto fino a giugno rinnovabile poi per un’altra stagione.

Leggi anche la Classifica degli stipendi degli allenatori della Serie A

Quello che non appare ancora molto chiaro è quanto costerà alle casse del Napoli l’esonero del suo ex allenatore: tra cifre discordanti sullo stipendio di Ancelotti e misteriose clausole, al momento appare complicato fare una stima precisa.

Esonero Ancelotti, quanto costa al Napoli?

Dopo il gran caos delle scorse settimane, prova a ripartire da Gennaro Gattuso il Napoli per cercare di recuperare posizioni in campionato dopo essere riuscito comunque a ottenere il pass per gli ottavi di finale di Champions.

Proprio il decisivo e vittorioso match contro i belgi del Genk è stato fatale a Carlo Ancelotti, che ha pagato il deteriorarsi del suo rapporto con Aurelio De Laurentiis dopo la questione dell’ammutinamento della squadra.

Il mister alla fine ha pagato per tutti, anche se ancora si deve capire come andrà a finire la vicenda della richiesta di risarcimento messa in moto dal presidente nei confronti dei giocatori che si erano rifiutati di tornare in ritiro.

Dopo che si era parlato anche di una risoluzione consensuale, il Napoli con un comunicato ha annunciato l’esonero di Ancelotti che è legato con i partenopei da un contratto con scadenza a giugno 2021.

Le cifre che si sono fatte al momento dell’approdo nel 2018 del mister sulla panchina azzurra parlavano di uno stipendio netto da 5 milioni a stagione, che al lordo arriverebbe così a circa 7,8 milioni.

Compreso il costo dello staff che è stato quasi totalmente rimosso, dovrebbe essere rimasto soltanto il preparatore dei portieri Alessandro Nista, in totale il peso del clan Ancelotti sul bilancio secondo il sito Calcio & Finanza sarebbe di 10,68 milioni a stagione.

Nei giorni scorsi invece Il Fatto Quotidiano aveva dato cifre differenti in merito allo stipendio dell’allenatore, che dal Napoli percepirebbe quasi 3,6 milioni di base fissa per i primi due anni, che salgono poi a circa 4 milioni il terzo anno.

A questi poi si devono aggiungere 406.000 euro che ogni anno i partenopei verserebbero ad Ancelotti per lo sfruttamento dei diritti d’immagine, una delle peculiarità che da sempre contraddistingue i contratti siglati da De Laurentiis.

Sempre il Fatto Quotidiano però, rilanciato pure dal Corriere dello Sport sull’argomento, parla di un diritto di recesso che il Napoli vanterebbe: nel caso di un esonero entro il 31 maggio 2020, come avvenuto, gli azzurri se la caverebbero pagando una penale da 500.000 euro risparmiando così un bel po’ di soldi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Napoli

Argomenti:

Stipendio Calcio Napoli

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.