Quando riaprono dentisti e igienisti dentali?

La riapertura degli studi dentistici e di igiene dentale è prevista per lunedì 18 maggio: attività ad alto rischio contagio, occorre prudenza.

Quando riaprono i dentisti? La risposta definitiva a questa domanda potrebbe essere arrivata. Come anticipato dal Corriere della Sera, anche gli studi dentistici e di igiene dentale dovrebbero riaprire il 18 maggio. Per questa data il Governo ha autorizzato la riapertura di negozi, parrucchieri, estetisti, musei, bar e ristoranti, e si vocifera che sempre da lunedì non servirà più l’autocertificazione per spostarsi e che si potranno vedere anche gli amici.

Per quanto riguarda la riapertura dei dentisti è comunque bene specificare che in realtà non hanno mai chiuso completamente durante il lockdown. Nonostante la pandemia gli studi sono rimasti aperti trattando però solo i casi urgenti e le emergenze non gestibili via telefono o videochiamata. Durante l’emergenza infatti non era consigliato andare dal dentista trattandosi di una delle attività dove il rischio di contagio è più elevato, tanto per l’operatore sanitario quanto per il paziente.

Quando e come riaprono dentisti e igienisti dentali

Adesso che la Fase 2 sta entrando nel vivo sarà possibile programmare anche la ripresa delle cure ordinarie da parte di dentisti e igienisti dentali. Per loro occorrerà la massima prudenza: secondo i livelli di classificazione del rischio individuati dal team di esperti incaricato dal Governo di programmare la ripresa, infatti, sono le attività dove il rischio contagio è più elevato.

Ciò non dipende solamente dalla vicinanza fisica fra paziente e specialista, che comunque non va sottovalutata, ma anche da alcuni strumenti utilizzati. Ad esempio, pensiamo al trapano che va a produrre aerosol contenente minuscole goccioline di saliva, le quali potrebbero essere veicolanti per la diffusione del coronavirus (come tra l’altro confermato da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature).

Tuttavia, come spiegato da diversi dentisti e igienisti dentali, anche i trattamenti per la salute orale non possono essere rimandati ad oltranza. Ecco perché bisogna riprendere le attività. “I carichi di lavoro che possono gestire saranno inevitabilmente ridotti”, sostiene il dott. Giuliano Maino, Presidente nazionale della Società Italiana di Ortodonzia (SIDO), che anticipa alcune novità per i dentisti alla riapertura:

  • Tutti gli operatori sanitari dovranno dotarsi di dispositivi di sicurezza adeguati come mascherine ad alta protezione, occhiali e camici monouso.
  • Prima di prendere appuntamento verrà eseguito un triage telefonico di controllo.
  • In sala d’attesa non potranno stare più di 2 persone contemporaneamente
  • Il flusso di pazienti sarà ridotto.
  • Bisognerà cambiare aria agli ambienti tra un paziente e l’altro.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

Aitor Chew • 5 mesi fa

Buonasera,

Invito l’autore a modificare parti dell’articolo, in quanto «dentista» e «odontoiatra» sono sinonimi.

C’è differenza invece tra «odontoiatra» e «odontotecnico».

Saluti.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories