Proroga scadenza documenti: tutte le ultime novità

Dalla carta d’identità alla patente: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla proroga della scadenza dei documenti dopo l’entrata in vigore dell’ultimo DPCM.

Proroga scadenza documenti: tutte le ultime novità

La proroga della scadenza dei documenti come la carta d’identità o anche la patente di guida è stata prevista in piena emergenza Covid.

Con la nostra guida dettagliata forniamo tutte le informazioni necessarie e tutte le novità sulla proroga della scadenza dei documenti soprattutto alla luce dell’ultimo DPCM in vigore e le conseguenti misure restrittive imposte dal governo.

Non solo, una novità, seppure non ancora ufficiale, arriva le carte d’identità e patenti scadute con un emendamento al decreto-legge n.125/2020 del 7 ottobre legato all’emergenza Covid, approvato dalla commissione Affari Costituzionali del Senato, che proroga i termini attualmente previsti.

La proroga della scadenza per documenti, che vanno periodicamente rinnovati perché fondamentali per il vivere quotidiano e la libera circolazione di ciascun individuo, permette di utilizzare quelli scaduti, ma fino a una certa data ed entro un certo limite e questo sempre causa Covid.

Con il nuovo DPCM le novità in merito alla scadenza della proroga dei documenti, non solo carta d’identità o patente, ma anche foglio rosa, passaporto, permessi di soggiorno, porto d’armi, non sono molte perché restano in vigore precedenti disposizioni che illustriamo di seguito, salvo le novità di cui abbiamo detto che dovrebbero tuttavia essere poi ufficializzate.

Carta d’identità

La proroga della scadenza della carta d’Identità è fissata al 31 dicembre 2020 attualmente e il nuovo DPCM in materia non introduce novità che restano quelle stabilite dalla legge di conversione del decreto Rilancio che rimanda a tutti i documenti di cui all’articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

La proroga al 31 dicembre 2020 vale solo per le carte d’Identità rilasciate dall’amministrazione pubblica con scadenza dal 31 gennaio 2020. Si specifica nel decreto che proroga la scadenza al 31 dicembre 2020 delle carte d’Identità, che la validità ai fini dell’espatrio resta comunque limitata alla data di scadenza indicata dal documento.

Se si vuole espatriare con la carta d’Identità all’interno dell’Unione europea sarà necessario rinnovarla.

Non solo la carta d’identità cartacea perché la lettera e) del decreto del Presidente della Repubblica di cui sopra fa riferimento al “documento di identità elettronico ovvero il documento analogo alla carta d’identità elettronica rilasciato dal comune fino al compimento del quindicesimo anno di età.

Subisce la proroga fino al 31 dicembre anche la scadenza della carta di identità elettronica sempre a partire dal 31 gennaio 2020. Il termine del 31 dicembre fissato per la proroga della scadenza delle carte d’identità per Covid, secondo l’emendamento recentemente approvato, potrebbe slittare ulteriormente al 30 aprile 2021.

Patente di guida

Anche la patente di guida rientra tra i documenti di identità pertanto secondo la normativa di cui sopra anche in questo caso la scadenza viene prorogata al 31 dicembre 2020. Il nuovo emendamento di cui abbiamo detto al decreto-legge Covid anche in questo caso fa slittare la proroga della scadenza della patente di guida al 30 aprile 2021. Restiamo tuttavia sulle disposizioni attualmente in vigore.

Per la scadenza della patente di guida vi sono le misure introdotte dal regolamento UE 698 del 25 maggio 2020 anche per la circolazione sul territorio dell’Unione.

A mettere chiarezza tra le disposizioni del governo italiano, regolamento UE e successiva circolare del ministero dell’Interno, è stata una circolare della Motorizzazione n. 22208 del 13 agosto 2020, che puntualizza anche la questione della scadenza del foglio rosa.

Per quanto riguarda le patenti di guida, quelle scadute tra il 31 gennaio 2020 e il 30 dicembre 2020, sono prorogate per Covid fino al 31 dicembre 2020, salvo sempre il nuovo termine del 30 aprile 2021 non ancora ufficiale.

Fuori dai confini nazionali vale però il regolamento UE, charito dalla successiva circolare del ministero, secondo il quale la scadenza delle patenti di guida, intercorsa tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020, viene prorogata ai 7 mesi successivi al termine riportato sul documento.

Foglio rosa

La proroga della scadenza del foglio rosa invece arriverebbe a gennaio 2021 e lo stesso vale per il periodo di tempo che intercorre tra l’esame teorico per la patente e quello pratico.

Normalmente tra la domanda per sostenere l’esame di guida della patente e l’esame stesso si hanno sei mesi con due tentativi concessi. Data l’emergenza Covid se i sei mesi hanno scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 15 ottobre 2020, l’esame si può sostenere entro il 13 gennaio 2021.

L’ultimo DPCM del governo consente gli esami per la patente di guida lasciando tuttavia la possibilità al ministero dei Trasporti di intervenire qualora lo ritenesse necessario a seguito dell’aggravarsi della situazione epidemilogica.

Se il foglio rosa ha una scadenza prevista fra il 31 gennaio 2020 e il 28 ottobre 2020, a partire dal 29 ottobre si hanno due mesi per richiedere il riporto del superamento dell’esame di teoria sullo stesso e che anticipa l’esame pratico. Al momento non è chiaro se anche per il foglio rosa verrà stabilita una nuova data per la scadenza e quindi una nuova proroga causa Covid.

Passaporto

Anche per il passaporto valgono le stesse regole previste per la proroga della scadenza della carta d’identità e della patente di guida. Tra i documenti scaduti dal 31 gennaio e che hanno ottenuto la proroga fino al 31 dicembre 2020 rientrano anche i passaporti. I documenti indicati dal DPR n.445 articolo 1 lettere c) e d) (della e abbiamo già detto sopra) sono:

  • c) documento munito di fotografia del titolare e rilasciato, su supporto cartaceo, magnetico o informatico, da una pubblica amministrazione italiana o di altri Stati, che consente l’identificazione personale del titolare;
  • d) la carta di identità e ogni altro documento munito di fotografia rilasciato, su supporto cartaceo, magnetico o informatico, dall’amministrazione competente dello Stato italiano o di altri Stati, con la finalità prevalente di dimostrare l’identità personale del suo titolare.

Tra questi pertanto rientra anche il passaporto sebbene la nuova scadenza, quella definita con la proroga, non è valida per l’espatrio perché a valere è il termine oroginario previsto sul documento. Secondo quanto appena detto anche per i passaporti dovrebbe valere, ma si attendono conferme in merito, la nuova data della scadenza che verrebbe prorogata al 30 aprile 2021.

Permessi di soggiorno

Le novità per la scadenza dei permessi di soggiorno nonostante l’entrata in vigore del nuovo DPCM restano quelle introdotte da precedenti disposizioni per l’emergenza prima fra tutti il decreto Cura Italia pertanto:

  • i permessi di soggiorno per lavoro stagionale in scadenza tra il 23 febbraio 2020 e il 31 maggio 2020 sono validi fino al 31 dicembre 2020;
  • i permessi di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020 erano validi fino al 31 agosto 2020 scorso.

Il decreto Rilancio ha introdotto anche una norma per l’emersione dei rapporti di lavoro irregolari prevedendo per i titolari di permessi di soggiorno scaduti dal 31 ottobre 2019 la possibilità di richiedere un permesso di soggiorno temporaneo (la scadenza per le istanze era fissata ad agosto). Il permesso di soggiorno temporaneo eventualmente rilasciato scade dopo sei mesi.

Porto d’armi

Anche i libretti personali per licenza di porto d’armi e i libretti personali delle guardie giurate hanno la scadenza prorogata al 31 dicembre 2020 in luogo della scadenza originaria fissata al 31 agosto 2020. Si tratta di quei documenti scaduti tra il 31 gennaio 2020 e il 30 dicembre 2020.

I libretti personali per la licenza di porto d’armi a norma dell’articolo 61 del R.D. 6 maggio 1940 n.635 e delle guardie giurate di cui all’articolo 71 del medesimo Regio Decreto rientrano tra i documenti di riconoscimento della proroga prevista dalla legge n. 77/2020.

A confermare la proroga della scadenza delle licenze di porto d’armi è una circolare esplicativa del ministero dell’Interno. Anche per questi, ma è un’ipotesi di cui avremo conferma solo successivamente, dovrebbe valere la proroga della scadenza al 30 aprile 2021.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories