Poste Italiane: Ceo, primi in consegne e-commerce

Dall’attuale terza posizione, vogliamo il primato nelle consegne dei pacchi entro il 2022. È quanto ha detto il Ceo di Poste Italiane Matteo Del Fante, nel corso di un’intervista.

Poste Italiane: Ceo, primi in consegne e-commerce

Entro il 2022, vogliamo diventare il primo operatore italiano nella consegna dei pacchi per l’e-commerce. Lo ha detto l’Ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante, nel corso di un’intervista.

“Le Poste conquisteranno il primato nella consegna dei pacchi”, è il titolo dell’intervista concessa dal manager al quotidiano La Repubblica.

Poste: Del Fante, siamo terzi, vogliamo diventare primi

“Due anni fa, quando sono arrivato in Poste, eravamo il sesto operatore nei pacchi nel nostro Paese. Oggi siamo al terzo posto, con una quota di mercato nel cosiddetto B2C, il business to consumer, del 33%”. Fra quattro anni, ha detto il manager, “prevediamo di essere primi con il 40% del mercato”.

Nel giorno del Prime Day (Amazon Prime Day è oggi: offerte, durata e come funziona), Del Fante è tornato con orgoglio sulla scelta di diventare partner logistico di Amazon Italia, annunciando inoltre un’altra intesa: “abbiamo appena concluso un accordo di esclusiva con un altro grande operatore come Zalando”.

Poste: Del Fante, in arrivo ufficio postale ambulante

Per quanto riguarda le modalità con le quali in futuro avverranno le consegne dei pacchi, il manager ha rilevato che forse l’opzione droni è più adatta ad altri Paesi (“vanno bene per i vasti spazi degli Stati Uniti”) e che il gruppo sta lavorando ad un ufficio postale itinerante.

“Pensiamo a una sorta di ufficio postale ambulante che possa avvisare il cliente quando è vicino a lui, in modo che possa venire a prendere il suo pacco con facilità”.

Dal punto di vista invece delle infrastrutture logistiche, domani ci sarà l’inaugurazione del nuovo hub logistico all’interporto di Bologna. “Un investimento da 50 milioni in quello che a tutti gli effetti è il centro dell’Italia dal punto di vista dei trasporti, con una capacità di lavorare pacchi — anche i cosiddetti fuorimisura, come ad esempio gli elettrodomestici — che può arrivare a smistare 250 mila colli al giorno e che ci consentirà di arrivare al nostro obiettivo di fine piano, ossia passare da 500 mila a 900 mila pacchi consegnati quotidianamente”.

Sull’ipotesi di postini che consegnano pasti, “stiamo guardando al settore delle consegne di cibo a domicilio molto da vicino” anche perché “il fatto che i nostri portalettere ormai lavorino fino alle 8 di sera significa che possiamo accettare consegne da fare in giornata anche ad orari che prima erano impensabili, come le 11 di mattina”.

Poste: Mediobanca conferma giudizio dopo parole Del Fante

Questa mattina, a seguito delle parole del Ceo, Mediobanca Securities ha annunciato di aver confermato la valutazione “outperform” con prezzo obiettivo a 11,3 euro sulle azioni Poste Italiane.

Il prezzo obiettivo incorpora un premio di oltre 17 punti percentuali rispetto ai 9,648 euro attuali, -0,1% rispetto al dato precedente.

Negli ultimi tre mesi le azioni Poste Italiane hanno segnato un rialzo del 7,6% mentre su base annua il saldo è positivo per 27,2 punti percentuali.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories