Portafoglio del Martedì: battuta d’arresto per il rendimento, investiamo sul Banco BPM

Ufficio Studi Money.it

29 Giugno 2021 - 15:08

condividi

Causa l’investimento in Orange, il rendimento complessivo del nostro portafoglio è sceso di 30 punti percentuali. Oggi inseriamo un nuovo trade sulle azioni Banco BPM.

Portafoglio del Martedì: battuta d'arresto per il rendimento, investiamo sul Banco BPM

Negli ultimi sette giorni, il rendimento complessivo del nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit ha registrato una contrazione di quasi 30 punti percentuali.

Questo a causa del fatto che l’investimento sulle azioni Orange ha toccato il punto di stop loss fissato a 9,8 euro.

Agli investimenti sulle azioni Ferrari, BPER Banca, sul titolo Snam Rete Gas e su STMicroelectronics, oggi ne vogliamo aggiungere un altro.

Abbiamo scelto uno dei titoli che dovrebbe recitare un ruolo da protagonista nel processo di consolidamento del comparto bancario italiano: Banco BPM.


Portafoglio di investimento: la situazione generale

Prezzato il meeting della Federal Reserve, dopo qualche indecisione i mercati hanno ripreso ad inanellare record, il focus degli operatori è tornato sulla pandemia. Ad essere più precisi, si guarda alla variante Delta. L’impatto di questa mutazione sulla ripartenza dei due Paesi che prima di tutti hanno portato avanti il processo di vaccinazione, Stati Uniti e Regno Unito, ci potrà fornire una proxy su ciò che accadrà in Europa.

Se nei prossimi 2-3 mesi non dovremmo assistere a grandi stravolgimenti, il caldo è destinato a far passare in secondo piano l’arrivo di quella che una volta era chiamata la variante indiana, è probabile che ad ottobre-novembre il tema torni d’attualità. Tenendo conto della minore probabilità di conseguenze gravi in soggetti già vaccinati, tutto dipenderà dalla capacità di raggiungere quei cittadini, circa 2,5 milioni solo nel nostro Paese, che finora hanno scelto di non vaccinarsi.

Dal fronte economia reale i riflettori sono sempre puntati sui prezzi al consumo, spinti al rialzo dal confronto con prezzi che nel 2020 erano ancora alle prese con lo “stay-at-home”, dai colli di bottiglia dal lato dell’offerta, dalla crescita delle materie prime e dagli incrementi salariali (attesi soprattutto nel settore dei servizi).

Come ogni primo venerdì del mese, l’appuntamento-clou dell’agenda macroeconomica è rappresentato dai dati relativi l’andamento del mercato del lavoro USA. Con le offerte di lavoro a livelli da record, e la contemporanea fine degli aiuti in diversi Stati, è possibile che le statistiche segnalino un incremento della forza lavoro.

Nonostante le rassicurazioni arrivate dalla Fed abbiano calmato i mercati, continuiamo a ritenere che, come già in passato, il meeting di Jackson Hole di agosto sarà utilizzato per annunciare ai mercati che i miglioramenti dell’economia richiedono un cambio di rotta. Con un paio di trimestri di ritardo, sarà probabilmente il turno della BCE.

Portafoglio di investimento: nuovo deal sulle azioni Banco BPM

In rosso nell’ultima settimana, il rendimento del nostro portafoglio di investimento si conferma sopra la soglia dei 100 punti percentuali al 133%.


L’investimento sulle azioni Orange (DE000HV4FG82), che già nell’ultimo numero era andato vicino allo stop loss, ha registrato una performance negativa di 5,3 punti percentuali. Con una leva fissata a 5,29, questo ha prodotto un rendimento negativo di 28 punti percentuali.


Azioni Orange, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Restano in pista quattro investimenti:

Nel numero di oggi, 29 giugno 2021, vogliamo inserire una nuova operazione su un istituto di credito accreditato come sicuro protagonista del processo di consolidamento del settore. Parliamo ovviamente di Banco BPM e, per investire su questa azione, abbiamo scelto il Turbo Open End di UniCredit con codice ISIN DE000HV8B1D8 e leva 5,01.

La decisa fase rialzista che ha interessato le azioni Banco BPM a partire dalla seconda metà di settembre 2020, ha permesso ai corsi di trasformare la resistenza ottenuta congiungendo i top del 7 ottobre e del 24 novembre 2020 in un supporto.


Azioni Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Attualmente al test di questo livello dinamico, ed in presenza di un RSI in deciso ipervenduto, le azioni con simbolo BAMI potrebbero riprendere la via dei rialzi in direzione di quota 3 euro.

Con queste premesse, intendiamo aprire una posizione rialzista in corrispondenza del livello attuale (2,75 euro) con stop loss fissato a 2,4 euro e target a 2,95 euro. A questo deal vogliamo dedicare il 10% del nostro portafoglio di investimento.

I prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 12:10 del 29 giugno 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it