Portafoglio del Martedì: segno meno per il rendimento, investiamo su STMicroelectronics

Luca Fiore

15/02/2022

15/02/2022 - 15:26

condividi

Dopo l’uscita di scena di Assicurazioni Generali, per far compagnia a Poste Italiane nel nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit vogliamo inserire un “long” su STMicroelectronics.

Portafoglio del Martedì: segno meno per il rendimento, investiamo su STMicroelectronics

Causa le forti vendite di ieri, l’edizione 2022 del nostro Portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit è iniziata con il segno meno.

In particolare, l’investimento su Assicurazioni Generali ieri è divenuto operativo e contestualmente ha toccato il punto di stop loss, facendo segnare un -1,9% che, tenendo conto di una leva a 5,8, ha prodotto un rendimento negativo di oltre 11 punti percentuali.

Nonostante anche nel caso di Poste Italiane sia stato registrato un deciso avvicinamento al punto di stop loss, l’investimento è operativo. Oggi vogliamo puntare, sempre al rialzo, su STMicroelectronics.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

Se alle pressioni inflazionistiche aggiungiamo le tensioni geopolitiche otteniamo una forte avversione al rischio. Dopo i dati sull’inflazione statunitense, passata a gennaio dal 7 al 7,5%, la probabilità che la Federal Reserve nel corso del meeting del prossimo 16 marzi alzi il costo del denaro di 50 punti base si attestano in quota 57,9% (la restante quota è appannaggio di una stretta di 25 punti base).

Questa improvvisa urgenza, che fa rima con incertezza, è proprio ciò che piace meno ai mercati. Un conto è programmare un ciclo costante di rialzi, un altro è seguire in maniera fin troppo zelante l’andamento dei fondamentali macro.

Poiché, almeno per quanto riguarda le pressioni inflattive, non dovremmo essere molto lontani da un picco, una strategia eccessivamente aggressiva è destinata a zavorrare i prossimi mesi.

Stessa cosa si può dire per l’Europa, dove la combinazione di falchi nel board della BCE e di una comunicazione da parte di Christine Lagarde non sempre impeccabile sta iniziando a preoccupare gli operatori, che iniziano a prezzare una stretta sui tassi già dall’estate (spingendo al rialzo gli spread).

A dispetto di quanto detto finora, la view, come detto più volte, per forza di cose deve mantenersi positiva, quantomeno per quei titoli, o per quelle asset class, più pronte ad adattarsi al nuovo scenario.

Portafoglio del Martedì: “long” su STMicroelectronics

Come detto, in questo primo appuntamento del 2022 l’investimento sul titolo Assicurazioni Generali ha fatto segnare un rosso: ieri il titolo è sceso al di sotto dei 17,9 euro dello stop loss facendo registrare al nostro portafoglio di investimento un -11,1%.

Azioni Assicurazioni Generali, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Venerdì scorso è invece divenuto operativo l’investimento su Poste Italiane che, sceso ieri fino a 10,51 euro, non ha toccato, per poco, lo stop loss (fissato a 10,4 euro).

Azioni Poste Italiane, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Oggi vogliamo inserire in portafoglio un investimento al rialzo sulle azioni STMicroelectronics, per il quale utilizzeremo un Turbo Open End di UniCredit con codice ISIN DE000HR9ZQ22, leva a 5,17 e Knock Out a 32 euro.

Nelle ultime sedute la spinta ribassista che ha visto coinvolte le azioni STM si è arrestata a 38,35 euro, un livello statico che da fine agosto non ha perso occasione per dimostrare la sua validità.

Azioni STMicroelectronics, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Anche alla luce di un indice di forza relativa di poco sopra i 30 punti, intendiamo puntare al rialzo da 39 euro con target a 41 e stop loss fissato a 37 euro. A questo investimento vogliamo dedicare il 15% del nostro portafoglio.

I prodotti inseriti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 12 del 15 febbraio 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it