PNC: quali sono le posizioni corte dei fondi dopo la crisi di Governo?

La crisi di Governo ha causato un sell-off sul mercato azionario italiano, con i titoli del comparto bancario e finanziario che hanno segnato i maggiori ribassi. In questo quadro, vediamo come sono variate le posizioni ribassiste dei fondi

PNC: quali sono le posizioni corte dei fondi dopo la crisi di Governo?

Settimana da dimenticare per il mercato azionario italiano, che ha dovuto fare i conti con la crisi del Governo giallo-verde. A questo proposito, come hanno modificato la loro esposizione corta rispetto alla scorsa settimana i fondi che ogni giorno spostano ingenti quantità di capitali all’interno di Piazza Affari?


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 09/08/2019

Confrontando l’ultimo aggiornamento sulle Posizioni nette corte pubblicato da Consob ieri, 9 agosto 2019, si evince come l’esposizione ribassista sull’azionario del Belpaese sia aumentata, in particolar modo su quei titoli del comparto bancario e finanziario, vittime dell’impennata dello spread tra BTp e Bund a 10 anni.

Andando nello specifico, mentre gli short su UBI Banca sono diminuiti dello 0,49% sul capitale sociale dell’istituto, Banca Generali, BPER Banca, Azimut e Banco BPM hanno visto aumentare il peso delle posizioni corte dello 0,72%, dello 0,61%, dello 0,28% e dello 0,1% dei rispettivi capitali.

È però su Prysmian che le mani forti hanno incrementato in maniera più consistente i loro short. Sull’azienda guidata da Valerio Battista, la quota di capitale detenuta dagli hedge funds in ottica speculativa è salita dello 0,91% del capitale.

Piazza Affari: la situazione aggregata dopo la crisi di Governo


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 09/08/2019

Guardando il grafico aggregato, emerge come resti sempre Banco BPM a svettare sulla classifica delle società italiane più shortate dai fondi istituzionali. Sull’istituto di credito pesano 7 posizioni corte, corrispondenti al 7,32% di capitale sociale.

Poco distante Maire Tecnimont con il 6,69% di capitale messo all’angolo dai fondi e 6 Pnc. All’ultimo gradino del podio è invece presente UBI Banca, con 5 posizioni nette corte e il 5,9% di capitale shortato.

Esce dalla nostra classifica FinecoBank, che beneficia di una discesa degli short al di sotto dello 0,5% di capitale.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.