Perché Musk ha venduto 7,92 milioni di azioni Tesla?

Violetta Silvestri

10/08/2022

10/08/2022 - 11:48

condividi

Vendita record di azioni Tesla da parte di Musk: perché il miliardario ha scaricato 7,92 milioni di azioni della casa automobilistica? Sulla mossa a sorpresa c’entra la vicenda Twitter. E non solo.

Perché Musk ha venduto 7,92 milioni di azioni Tesla?

Musk sorprende ancora. Il miliardario ha venduto 7,92 milioni di azioni di Tesla per un valore di circa 6,88 miliardi di dollari, secondo una serie di report finanziari pubblicati il 9 agosto.

Le sue transazioni sono avvenute tra il 5 e il 9 agosto, hanno rivelato i documenti della SEC, in seguito all’assemblea annuale degli azionisti di Tesla del 2022 il 4 agosto ad Austin, in Texas.

Si tratta della più grande vendita mai registrata da Musk, che ha voluto evitare di disfarsi dell’ultimo minuto delle azioni Tesla nel caso in cui fosse costretto ad andare avanti nell’acquisizione di Twitter, secondo quanto dichiarato. Ma i motivi di tale mossa potrebbero essere anche altri, stando all’analisi di esperti.

Musk sorprende e vende milioni di azioni Tesla: tutti i motivi

Elon Musk ha approfittato di un recente rimbalzo del prezzo delle azioni di Tesla per vendere $6,9 miliardi di azioni della casa di auto elettriche dalla fine della scorsa settimana.

Le vendite sono le prime da quando l’amministratore delegato di Tesla e SpaceX ha liquidato $8,5 miliardi di azioni ad aprile, poco dopo aver concordato un accordo da $44 miliardi per acquistare Twitter per aggiungere liquidità alle sue riserve di cassa, mentre affronta le richieste della società di social media di portare a termine l’acquisto annunziato ma poi bloccato.

Mentre le speculazioni sul motivo della cessione aumentavano già nella serata di ieri, Musk ha risposto in una serie di tweet a tarda notte, dicendo che voleva evitare una vendita di emergenza di azioni se fosse costretto a completare l’acquisizione di Twitter da 44 miliardi di dollari, da cui si è allontanato il mese scorso. Ha anche detto che riacquisterebbe alcune delle sue azioni se non dovesse portare a termine l’accordo con il social network.

Se l’operazione con Twitter non va a buon fine, inoltre, prenderà in considerazione la creazione della sua piattaforma social, X.com, ha aggiunto.

Charu Chanana, stratega di Saxo Capital Markets Pte a Singapore, ha commentato che da una parte è chiaro quanto Musk stia cercando di tutelarsi, attraverso nuove entrate, per la questione Twitter. Ha osservato, però, “che la tempistica della vendita, appena prima del rilascio del CPI statunitense, dice qualcosa....un ulteriore riprezzamento delle aspettative della Fed potrebbe significare più dolore per le azioni future, specialmente nel settore tecnologico”

Da ricordare, le azioni di Tesla sono aumentate di circa il 35% dai minimi di quest’anno, anche se nel 2022 sono ancora in calo di circa il 20%. La fortuna di Musk di $250,2 miliardi è la più grande del mondo, secondo il Bloomberg Billionaires Index, ma la sua ricchezza è scesa di circa $20 miliardi quest’anno a causa del calo delle azioni Tesla.

La scorsa settimana gli azionisti della casa automobilistica hanno approvato un frazionamento azionario tre per uno, una mossa progettata per attirare un numero ancora maggiore di investitori al dettaglio dato il recente rimbalzo delle azioni.

I guadagni del secondo trimestre migliori del previsto di Tesla hanno visto soffiare un vento favorevole, insieme alla storica legislazione statunitense sui cambiamenti climatici che mira a promuovere l’uso di energia pulita e di auto elettriche attraverso una serie di incentivi fiscali.

Argomenti

# azioni

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.