Perché la Germania non può fare a meno della Cina?

Redazione Money Premium

22 Maggio 2024 - 07:00

Per rilanciare veramente l’economia, il governo tedesco, composto da SPD, Verdi e FDP, dovrà trovare un accordo su come superare la dipendenza dalle esportazioni.

Perché la Germania non può fare a meno della Cina?

Negli ultimi anni, l’economia tedesca ha mostrato una crescita più lenta rispetto ad altre nazioni europee, con prospettive che, al momento, non sembrano promettenti. Dal 2021, il motore dell’economia tedesca ha perso slancio a causa di diversi fattori interni ed esterni, tra cui una dipendenza ancora forte dalle esportazioni e le sfide poste dal ridimensionamento del mercato cinese.

Il consumo privato in Germania, secondo le previsioni dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), dovrebbe crescere dell’1% quest’anno. Tuttavia, questa leggera ripresa non sarà sufficiente a rilanciare un’economia che vede un investimento privato in calo e una spesa pubblica sottotono, con un aumento previsto del PIL inferiore allo 0,2%.

Il ministro dell’Economia, Robert Habeck, ha recentemente parlato di un «segno di leggera ripresa», mostrando un cauto ottimismo verso una possibile ripresa economica. Ciò nonostante, l’aumento dei consumi domestici in beni come elettrodomestici, automobili o abbigliamento non sembra sufficiente per risolvere le problematiche strutturali dell’economia tedesca. Questo incremento appare più come un recupero rispetto al forte calo dei consumi registrato l’anno precedente, quando si è verificata una contrazione dello 0,6% al netto dell’inflazione. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo