Perché Warren Buffett investe ancora nel petrolio? L’ultima mossa del miliardario

Violetta Silvestri

20 Agosto 2022 - 11:11

condividi

C’è il via libera per la holding di Warren Buffet all’acquisto del 50% delle azioni di Occidental Petroleum. Perché il miliardario più seguito al mondo insiste con gli investimenti nel petrolio?

Perché Warren Buffett investe ancora nel petrolio? L'ultima mossa del miliardario

Berkshire Hathaway ha ottenuto l’approvazione di un regolatore dell’energia statunitense per acquistare fino al 50% di azioni di Occidental Petroleum, dando alla società di Warren Buffett la possibilità di aumentare notevolmente la sua partecipazione in uno dei produttori storici dell’industria petrolifera statunitense.

La Federal Energy Regulatory Commission ha affermato che la proposta del Berkshire presentata il mese scorso, era “coerente con l’interesse pubblico”. Alcuni investitori ritengono che sia un passo verso un’acquisizione completa, che potrebbe costare più di $50 miliardi.

Il prezzo delle azioni di Occidental è salito del 9,9%, chiudendo a $71,29 dopo la notizia. Mentre il crollo del petrolio del 2020 ha colpito duramente la società, costringendola a tagliare i suoi dividendi e a frenare i piani di perforazione, è stata una delle stelle della ripresa, poiché mesi di disciplina del capitale e aumento dei prezzi del petrolio hanno riparato il bilancio carico di debiti.

Perché Warren Buffett sta insistendo sulle azioni di Occidental Petroleum?

Buffett insiste su Occidental Petroleum: i motivi

Quest’anno Berkshire ha speso miliardi di dollari per acquistare azioni di Occidental nel mercato aperto. La sua posizione nella società ha recentemente eclissato il 20%, spingendo la speculazione che Warren Buffett possa acquistare l’attività a titolo definitivo.

Oltre all’acquisto di decine di milioni di azioni di Occidental, il Berkshire ha investito denaro nella Chevron, che si è classificata tra i suoi maggiori investimenti pubblici alla fine del secondo trimestre, per un valore di circa 24 miliardi di dollari.

C’è da aggiungere, inoltre, che il conglomerato di Buffett, con sede nel Nebraska, possiede anche 10 miliardi di dollari di azioni privilegiate di Occidental, che hanno contribuito a finanziare l’acquisto nel 2019 di Anadarko Petroleum Corp, e ha warrant per l’acquisto di altri 83,9 milioni di azioni ordinarie per 5 miliardi di dollari.

Buffett ha investito in società energetiche, ma per anni si è concentrato principalmente su utilities e gasdotti elettrici. Le attività sono state viste come un modo naturale per il Berkshire di distribuire il denaro che genera, dati i grandi progetti di capitale che comportano.

L’individuazione di Greg Abel come successore di Buffett ha anche alimentato le aspettative di maggiori investimenti energetici, visto che è cresciuto attraverso l’unità energetica del Berkshire e ha lavorato ad alcuni dei più grandi affari della società nel settore.

Il valore di Occidental Petroleum

Il focus di Buffett sul petrolio ha stimolato diverse riflessioni sul valore attuale di questo investimento.

L’inflazione sembra essere una tendenza per la prima metà del 2020 e il petrolio greggio è una delle migliori coperture naturali in circolazione. L’invasione russa dell’Ucraina e la mancanza di investimenti in nuovi giacimenti petroliferi negli ultimi cinque anni hanno colpito le forniture, stagnando i profili di produzione ovunque, dall’OPEC allo scisto statunitense. Nel frattempo, la domanda di combustibili fossili viene rafforzata dalla pandemia, anche se i governi spingono per passare all’energia pulita.

Occidental ha anche cercato di riposizionarsi come uno dei leader del settore sul clima, fissando un obiettivo di emissioni nette zero entro il 2050, anche dai prodotti che vende, installando impianti di energia rinnovabile in Texas e proponendo di aumentare la tecnologia di cattura del carbonio.

La sua strategia lo lascerebbe anche in una posizione di vantaggio fiscale grazie ai crediti d’imposta disponibili per le tecniche di cattura del carbonio nell’Inflation Reduction Act approvato dal Congresso, ha affermato Paul Sankey, analista petrolifero di Sankey Research.

Inoltre, Occidental non è solo uno dei maggiori produttori del bacino del Permiano, il più grande giacimento petrolifero degli Stati Uniti. La società è anche quella che riesce a mantenere il suo dividendo, con soli 40 dollari al barile. In più, l’acquisto di Anadarko potrebbe essere stato costoso, ma ha permesso a Occidental di aumentare le sue proprietà terriere nel Permiano a 2,8 milioni di acri, 14 volte la dimensione complessiva dei cinque distretti di New York City. Ha inoltre aggiunto attività stabili e con flussi di cassa nel Golfo del Messico e in Algeria.

La mossa di Buffett ha tutte le caratteristiche per mostrarsi un investimento vincente.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.