Parte la vaccinazione congiunta: ecco come immunizzarsi contemporaneamente contro Covid e influenza

Stefano Rizzuti

07/10/2021

07/10/2021 - 12:10

condividi

La vaccinazione congiunta contro il Covid-19 e l’influenza è partita: le prime somministrazioni doppie sono avvenute all’asl di Rieti. Vediamo chi può ricevere i due vaccini insieme e come.

Parte la vaccinazione congiunta: ecco come immunizzarsi contemporaneamente contro Covid e influenza

Parte in Italia la vaccinazione congiunta anti-Covid e antinfluenzale. La prima Regione ad avviare la doppia immunizzazione nella stessa seduta è il Lazio. La circolare del ministero della Salute ha autorizzato la doppia vaccinazione per il Covid e per l’influenza e ora le prime Regioni iniziano a somministrare entrambe le dosi nella stessa seduta. Giovedì 7 ottobre sono iniziate le prime vaccinazioni congiunte all’asl di Rieti.

Il Lazio è la prima Regione a partire con la vaccinazione congiunta. Le somministrazioni avverranno in luoghi e modalità diverse in base al singolo territorio: le farmacie e i medici di famiglia si sono già detti pronti a partire con la doppia inoculazione nello stesso giorno.

Cosa prevede la circolare del ministero sulla vaccinazione congiunta

La circolare del ministero della Salute introduce la possibilità di programma la somministrazione dei due vaccini insieme. Le dosi anti-Covid e quelle antinfluenzali possono essere ricevute dai pazienti nella stessa seduta. Resta la possibilità che ciò non avvenga nel caso in cui uno dei due vaccini non sia disponibile al momento della somministrazione.

Chi può ricevere insieme vaccino anti-Covid e antinfluenzale

Nella circolare vengono individuate le categorie di cittadini per cui è raccomandata la somministrazione del vaccino antinfluenzale contestualmente a quello contro il Covid-19. Si ricorda anche che la vaccinazione contro l’influenza è gratuita per queste categorie ritenute più vulnerabili.

Tra le persone considerate a rischio e quindi da vaccinare in contemporanea ci sono gli over 65 che non hanno ancora ricevuto la prima o la seconda dose del vaccino anti-Covid, ma anche gli anziani e i fragili che sono in attesa di ricevere la terza dose, che sia quella aggiuntiva (a un mese di distanza dal completamento del ciclo) o quella booster (a sei mesi di distanza). Di fatto la vaccinazione congiunta può essere applicata a tutti gli over 65 e alle persone più a rischio.

Quando parte e come la vaccinazione contro l’influenza

Per il vaccino antinfluenzale le Regioni hanno ordinato 19 milioni di dosi, superando i 17 milioni dello scorso anno. Si stima che tra la fine del 2021 e il 2022 possano essere contagiate dall’influenza stagionale tra le quattro e le sei milioni di persone.

Il primo a partire con la somministrazione congiunta è stato il Lazio che ha iniziato a distribuire le dosi antinfluenzali già dal 4 ottobre. Anche la Campania dice di essere pronta mentre in Liguria si inizierà dalla settimana dell’11 ottobre con la vaccinazione congiunta in farmacia. In Basilicata le dosi dovrebbero arrivare dal 12 ottobre, in Lombardia e Piemonte dopo il 15, in Emilia-Romagna, Calabria e Sicilia dal 25 ottobre e in Toscana a novembre.

Iscriviti a Money.it