Allarme Omicron, scoperto un nuovo sintomo: «È causato da un’emorragia». Ecco chi colpisce

Emiliana Costa

02/04/2022

02/04/2022 - 13:37

condividi

Scoperto un nuovo sintomo legato all’infezione da Covid-19. Secondo gli esperti rappresenta 1 caso su 5. Ecco di cosa si tratta e chi riguarda.

Allarme Omicron, scoperto un nuovo sintomo: «È causato da un'emorragia». Ecco chi colpisce

In Italia il virus ha ripreso la sua corsa trainata dalla sottovariante Omicron 2, la cui contagiosità è pari a quella del morbillo. E intanto emergono nuovi sintomi legati all’infezione da Covid. E che questa volta riguardano i bambini.

Sul British Medical Journal Case Reports sono state pubblicate una serie di foto in cui viene mostrato un bambino ricoperto da macchie rosse. Secondo gli esperti, le manifestazioni cutanee nei più piccoli sono ben documentate e rappresentano un sintomo in 1 caso su 5. Ma in cosa consistono queste manifestazioni cutanee? «Sono simili ai lividi». Entriamo nel dettaglio.

Manifestazioni cutanee nei bimbi, il nuovo sintomo del Covid

Manifestazioni cutanee nei bimbi con il Covid, arriva l’allarme dei genitori. Il British Medical Journal Case Reports ha pubblicato una serie di foto in cui viene mostrato un bambino ricoperto di macchie rosse. Non solo.

I medici dell’ospedale Dona Estefania di Lisbona, in Portogallo, hanno riferito del caso di un bambino di 14 mesi sulla cui pelle sono comparsi diversi lividi rossi. Il piccolo - con febbre e vomito da due giorni - è stato portato in ospedale dai genitori. Poco dopo, è risultato positivo all’infezione da Covid, senza avere alcun sintomo respiratorio. Il piccolo, tenuto in osservazione, il giorno successivo ha sviluppato un’eruzione cutanea prima sul viso e poi su pancia, torace, mani e piedi.

Il piccolo aveva dei segni sul viso simili ai lividi causati dall’emorragia di piccoli vasi sanguigni sotto la pelle. Per fortuna, l’eruzione cutanea non avrebbe causato dolore al bambino. Che poi è migliorato progressivamente in tre giorni. Al bambino di 14 mesi sono stati somministrati antibiotici. Per la guarigione definitiva ci sono volute due settimane.

Il parere degli esperti sulle manifestazioni cutanee nei bambini

Secondo gli esperti, lividi e macchie rosse sulla pelle rappresentano un nuovo effetto collaterale del Covid sui bambini. Le manifestazioni cutanee, spiegano i medici, sono ben documentate e sono un sintomo in un caso su cinque. Si va dai lividi alle afte sulla bocca fino all’eczema ai piedi.

«Sebbene - spiegano gli esperti - un’eruzione cutanea possa essere una caratteristica meno comune di chi viene infettato dal virus, può durare più a lungo e persino richiedere cure mediche».

Con Omicron eruzioni cutanee anche negli adulti

Secondo i dati diffusi dall’applicazione Zoe Covid Study - un’app per smartphone con la quale viene tracciato quotidianamente lo stato di salute dei pazienti registrati e risultati positivi al Covid - la variante Omicron può causare eruzioni cutanee anche negli adulti.

Dai dati dell’app emergono due tipi di disturbo della pelle legati a Omicron. Il primo è simile a un’irritazione. Compare in piccole aree, è pruriginoso e irregolare e può durare anche per molte settimane. Può formarsi su qualsiasi parte del corpo, ma è più comune su mani, piedi e gomiti. La seconda tipologia si avvicina invece all’orticaria.

Non solo. Un altro sintomo cutaneo che è stato registrato in diverse infezioni da Covid - anche nella forma originaria di coronavirus - viene descritto come simile al gelone. I cosiddetti geloni da Covid presentano un dolore più intenso e che persiste anche dopo la guarigione.

Argomenti

Iscriviti a Money.it