Obbligo vaccinale sul lavoro e green pass, il calendario delle misure anti Covid

Emiliana Costa

12/02/2022

12/02/2022 - 15:29

condividi

Ecco il calendario completo delle misure anti Covid: super green pass al lavoro per gli over 50, sport, negozi, uffici, parrucchieri e centri estetici.

Obbligo vaccinale sul lavoro e green pass, il calendario delle misure anti Covid

Da martedì 15 febbraio scatta l’obbligo di super green pass (la certificazione rilasciata con la sola vaccinazione o guarigione da Covid-19) sul lavoro per tutti gli over 50. Con il decreto del 7 gennaio, è stato introdotto l’obbligo vaccinale per chi ha più di 50 anni. E ora, a distanza di cinque settimane, scatta la restrizione per accedere al posto di lavoro.

Con il miglioramento della situazione epidemiologica, il governo Draghi ha disegnato la road map delle riaperture. Ma green pass e super green pass sono ancora fondamentali per accedere a una serie di attività. Ecco il calendario.

Il calendario delle misure anti Covid

Dallo scorso 8 gennaio è scattato l’obbligo vaccinale per gli over 50 italiani e stranieri residenti in Italia. L’obbligo vaccinale è stato esteso anche a tutto il personale delle università.

Dal 10 gennaio, obbligo di super green pass (ovvero il certificato verde rilasciato con la sola vaccinazione o guarigione da Covid-19) per quasi tutte le attività sociali,

  • tutti i mezzi di trasporto pubblici (treni, aerei, pullman, navi, bus, metro, tram);
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • musei;
  • piscine al chiuso e all’aperto;
  • palestre;
  • centri termali e parchi divertimento;
  • hotel e strutture ricettive;
  • banchetti legati a cerimonie civili o religiose (come battesimi o matrimoni);
  • sagre e fiere;
  • congressi;
  • impianti sciistici;
  • sport di squadra anche all’aperto (come il calcetto);
  • centri culturali, sociali e ricreativi per le attività al chiuso e all’aperto;
  • sale gioco, sale bingo e casinò.

Dal 20 gennaio il green pass base (valido anche con l’opzione tampone) è obbligatorio per i clienti di parrucchieri, barbieri e centri estetici.

Dal 1° febbraio è obbligatorio il green pass base per l’accesso a una serie di attività:

  • uffici pubblici;
  • posta;
  • banca;
  • uffici finanziari;
  • negozi (con l’eccezione delle attività essenziali come farmacie e supermercati).

Non solo. La durata del green pass vaccinale viene ridotta a 6 mesi.

15 febbraio. Scatta l’obbligo di super green pass per tutti i lavoratori (pubblici e privati) e i liberi professionisti di almeno 50 anni. Chi non è ancora immunizzato, dovrà effettuare la prima dose di vaccino entro il 31 gennaio per ottenere un certificato verde rafforzato valido a partire dal 15 febbraio (il pass viene rilasciato subito dopo la prima dose ma è attivato il quindicesimo giorno successivo alla somministrazione).

31 marzo. Per questa data è fissata la fine dello stato di emergenza.

15 giugno. Termina l’obbligo vaccinale per tutti gli over 50 non immunizzati.

Differenza tra super green pass e green pass base

Il super green pass viene rilasciato in seguito alla sola immunizzazione o guarigione da Covid-19. Nel caso della vaccinazione, il certificato rafforzato si attiva il quindicesimo giorno successivo alla prima dose.

Il green pass base, invece, prevede l’opzione tampone antigenico (effettuato nelle 48 ore precedenti) o molecolare (effettuato nelle 72 ore precedenti).

Argomenti

Iscriviti a Money.it