Obbligo vaccinale per gli over 50 e super green pass, il calendario dei nuovi obblighi

Emiliana Costa

07/01/2022

07/01/2022 - 16:01

condividi

Ecco il calendario completo delle nuove misure anti Covid: obbligo vaccinale per gli over 50, super green pass al lavoro, sport, negozi, uffici, parrucchieri e centri estetici.

Obbligo vaccinale per gli over 50 e super green pass, il calendario dei nuovi obblighi

Con il decreto del 5 gennaio è stato introdotto un pacchetto di restrizioni per fronteggiare la corsa della variante Omicron. Le nuove misure riguardano l’obbligo vaccinale per gli over 50, il super green pass sul lavoro e l’estensione del certificato base per una serie di attività aperte al pubblico.

I provvedimenti entreranno i vigore in giorni diversi. Ecco dunque il calendario con le date di entrata in vigore delle nuove norme. Entriamo nel dettaglio.

Il calendario delle nuove misure anti Covid

8 gennaio. Da domani, sabato 8 gennaio, scatta l’obbligo vaccinale per gli over 50 italiani e stranieri residenti in Italia. L’obbligo vaccinale è esteso anche a tutto il personale delle università.

10 gennaio. Scatta l’obbligo di super green pass (ovvero il certificato verde rilasciato con la sola vaccinazione o guarigione da Covid-19) per quasi tutte le attività sociali, tanto che si è parlato di lockdown dei non vaccinati. Il pass rafforzato sarà obbligatorio per:

  • tutti i mezzi di trasporto pubblici (treni, aerei, pullman, navi, bus, metro, tram);
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • musei;
  • piscine al chiuso e all’aperto;
  • palestre;
  • centri termali e parchi divertimento;
  • hotel e strutture ricettive;
  • banchetti legati a cerimonie civili o religiose (come battesimi o matrimoni);
  • sagre e fiere;
  • congressi;
  • impianti sciistici;
  • sport di squadra anche all’aperto (come il calcetto);
  • centri culturali, sociali e ricreativi per le attività al chiuso e all’aperto;
  • sale gioco, sale bingo e casinò.

Non è tutto. Dal 10 gennaio scatta anche l’avvio delle somministrazioni dei richiami (booster) con un intervallo ridotto a quattro mesi dalla seconda dose (rispetto agli attuali cinque).

20 gennaio. A partire da questa data scatta l’obbligo di green pass base (valido anche con l’opzione tampone) per i clienti di parrucchieri, barbieri e centri estetici.

31 gennaio. In questa data dovrebbe terminare la chiusura delle discoteche.

1 febbraio. A partire da questa data, scatta la sanzione di 100 euro per gli over 50 che non si sono vaccinati. Non è tutto. Diventa obbligatorio il green pass base per l’accesso a una serie di attività:

  • uffici pubblici;
  • posta;
  • banca;
  • uffici finanziari;
  • negozi (con l’eccezione delle attività essenziali come farmacie e supermercati).

Non solo. La durata del green pass vaccinale viene ridotta a 6 mesi.

15 febbraio. Scatta l’obbligo di super green pass per tutti i lavoratori (pubblici e privati) e i liberi professionisti di almeno 50 anni. Chi non è ancora immunizzato, dovrà effettuare la prima dose di vaccino entro il 31 gennaio per ottenere un certificato verde rafforzato valido a partire dal 15 febbraio (il pass viene rilasciato subito dopo la prima dose ma è attivato il quindicesimo giorno successivo alla somministrazione).

31 marzo. Per questa data è fissata la fine dello stato di emergenza.

15 giugno. Termina l’obbligo vaccinale per tutti gli over 50 non immunizzati.

Differenza tra super green pass e green pass base

Il super green pass viene rilasciato in seguito alla sola immunizzazione o guarigione da Covid-19. Nel caso della vaccinazione, il certificato rafforzato si attiva il quindicesimo giorno successivo alla prima dose.

Il green pass base, invece, prevede l’opzione tampone antigenico (effettuato nelle 48 ore precedenti) o molecolare (effettuato nelle 72 ore precedenti).

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it