Nuovo bonus casa in arrivo per le ristrutturazioni green?

Rosaria Imparato

19 Gennaio 2023 - 13:29

condividi

Il governo sta pensando a introdurre un nuovo incentivo nel pacchetto dei bonus casa per le ristrutturazioni green: le ultime novità.

Nuovo bonus casa in arrivo per le ristrutturazioni green?

Il pacchetto di bonus casa potrebbe arricchirsi con un nuovo incentivo per la ristrutturazione in ottica green. Il quadro, però, è un po’ più complicato di così. Il punto di partenza è la direttiva europea sul risparmio energetico degli immobili, che verrà votata il prossimo 9 febbraio in commissione Industria all’Europarlamento.

Se da un lato i partiti della maggioranza presentano testi chiedendo al governo di opporsi, dall’altro l’esecutivo prova a rassicurare imprese e cittadini.

Nuovo bonus casa in arrivo per le ristrutturazioni green?

L’iter è ancora all’inizio, ma la bozza preoccupa l’Italia, visto che rispettare quanto previsto comporterebbe il passaggio di tutti gli immobili residenziali alla classe E entro il 2030 e a quella D entro il 2033, mentre gli edifici pubblici che vengono costruiti da zero dal 2028 sarà obbligatoria una pianificazione per emissioni zero. Lo stesso obbligo dovrebbe scattare per gli edifici privati nel 2030.

Sono previste delle eccezioni, ma con un perimetro per ora abbastanza ristretto, riguardante per esempio gli immobili riconosciuti di interesse storico e artistico. Il testo presentato dal relatore del Parlamento europeo, l’irlandese Ciaran Cuffe (Verdi europei), inserisce anche maggiori tutele sociali per i proprietari, usando il Fondo sociale per il clima e dei finanziamenti del Recovery.

Raffaele Fitto. il ministro per gli Affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il Pnrr, ha assicurato che il governo prenderà tutte “le iniziative necessarie affinché il testo finale» contenga «delle previsioni che siano compatibili con la peculiarità del patrimonio edilizio italiano, e che consentano una sua graduale riqualificazione contribuendo ad incrementarne il valore”, e che il costo delle ristrutturazioni «dovrà essere mitigato da un quadro di incentivi» predisposto «dagli Stati con il sostegno dell’Ue». Ancora presto, però, per i dettagli operativi.

Case green, il governo pensa a un bonus per la ristrutturazione: per chi sono i nuovi obblighi?

Secondo l’Ansa gli edifici da ristrutturare in Italia entro il 2033 sono tra i 3,1 e i 3,7 milioni in base a quanto prevede la proposta di direttiva sull’efficientamento energetico degli immobili attualmente all’esame dell’Eurocamera. L’Ansa lo apprende da Bruxelles, dalle stime sono state fatte in base a quanto indicato nel documento licenziato a suo tempo dalla Commissione europea.

I dati di Confedilizia invece parlano di 9 milioni di edifici su 12,2 milioni. Secondo il Sole24Ore, il 74% degli immobili in Italia è stato realizzato prima dell’entrata in vigore della normativa completa sul risparmio energetico e sulla sicurezza sismica, e gli attestati di prestazione energetica emessi nel 2020 si riferiscono nel 75,4% dei casi a immobili nelle classi più inquinanti, E, F, G.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO