Miglior conto deposito 2017. Quale scegliere?

icon calendar icon person
Miglior conto deposito 2017. Quale scegliere?

Il miglior conto deposito del 2017? Una guida completa per scegliere e orientarsi tra le offerte disponibili sul mercato.

Qual è il miglior conto deposito del 2017 e come scegliere tra le diverse offerte sul mercato?

Innanzitutto il conto deposito è uno strumento che permette di affidare i propri risparmi ad una banca che a sua volta applicherà su di essi un tasso remunerativo.

Per scegliere il miglior conto deposito del 2017 sarà necessario prendere in considerazione diversi elementi, dai costi di apertura, al tasso applicato, fino alle formule disponibili.

Fondamentale, infine, sarà prestare attenzione alla solidità della banca cui abbiamo intenzione di rivolgerci. Sulla base di tutto questo, come scegliere il miglior conto deposito del 2017?

Come scegliere il miglior conto deposito

Come già accennato in precedenza, decidere di investire i propri risparmi in un conto deposito è una scelta che necessita un’analisi approfondita della stessa banca presso la quale abbiamo intenzione di effettuare l’operazione.

In realtà, secondo quanto previsto dal Fondo Interbancario di Tutela Depositi, e in caso di insolvenza della banca, il risparmiatore che ha investito un capitale massimo di €100.000 sarà rimborsato.

Tra gli elementi da considerare quando si tratta di scegliere il miglior conto deposito c’è senza dubbio il tasso di rendimento applicato ai risparmi in esso collocati.
Per capire a quanto ammontano tali rendimenti associati al conto deposito bisogna innanzitutto prendere in considerazione la somma che si vuole depositare e l’interesse netto (= interesse lordo - tasse - spese).

Esempio: se scelgo di depositare €100.000 in un conto deposito che garantisce un tasso netto del 2%, dopo un anno avrò un rendimento di €2.000.

Per capire poi come scegliere il miglior conto deposito 2017 bisognerà anche prendere in considerazione gli eventuali costi dello stesso - come ad esempio quelli di apertura o di chiusura - nonché le modalità con cui le banche scelgono di capitalizzare gli interessi. Attenzione, infine, anche alla differenza tra conto deposito vincolato e libero.

Miglior conto deposito 2017: le proposte

I conti deposito che seguiranno, sia liberi che vincolati, sono stati confrontati sulla base del guadagno netto derivante da un deposito simbolo di €10.000 della durata di 12 mesi. In altre parole: quanto guadagnerò se oggi deposito una somma pari a euro diecimila per una durata di 12 mesi?

#1 - Contoprogetto
Nella categoria miglior conto deposito 2017, a rispondere a questa domanda vi è Contoprogetto, conto libero, che offre un guadagno netto di €118,40, zero spese di bollo, apertura o chiusura, un tasso lordo dell’1,60%, un tasso effettivo dell’1,19% e anche la possibilità di liquidazione trimestrale.

  • Guadagno netto: €118,40
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: nessuna
  • Tasso lordo: 1,60%

#2 - ContoGreen
In seconda posizione troviamo poi ContoGreen, vincolato, che offre invece un guadagno netto di 113,20 euro a fronte di un tasso lordo dell’1,80% e di un tasso effettivo all’1,14% (a regime 0,54%). Anche in questo caso non ci sono costi di apertura e chiusura ma ci sono €20 di imposta di bollo.

  • Guadagno netto: €113,20
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,80%

#3 - Contosuibl
Vincolato è anche il Contosuibl vincolato di IBL Banca. Con un tasso lordo all’1,65%, un tasso effettivo all’1,03% (a regime 0,54%), il conto deposito garantisce un guadagno netto di 102,10 euro e interessi netti per €122,10. L’unica voce di spesa è rappresentata dai 20 euro di bollo.

  • Guadagno netto: €102,10
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,65%

#4 - Banca Privata Leasing
Discorso simile per il Conto deposito a interessi vincolati di Banca Privata Leasing, anch’esso con un’imposta di 20 euro e senza costi di apertura e chiusura. Il guadagno netto? €102,10, con un tasso lordo dell’1,65% e un tasso effettivo dell’1,03% (a regime 0,54%).

  • Guadagno netto: €102,10
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,65%

#5 - Time Deposit Web
Spesso votato come miglior conto deposito 2017, Time Deposit Web di Banca Popolare di Bari offre un guadagno netto di €96,52. I costi del conto deposito vincolato riguardano soltanto l’imposta di bollo (i classici €20), mentre il tasso lordo previsto è dell’1,58% e quello effettivo è dello 0,97%.

  • Guadagno netto: €96,52
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,58%

#6 - Rendimax Top
Poi abbiamo anche il Rendimax Top a interessi posticipati di Banca Ifis. Parliamo di un conto vincolato che offre un guadagno netto di €96,20, un tasso lordo dell’1,30% e un effettivo dello 0,97% (a regime 0,44%). In questo caso non ci sono né spese di apertura/chiusura, né imposta di bollo.

  • Guadagno netto: €96,20
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: nessuna
  • Tasso lordo: 1,30%

#7 - Conto Ioscelgo
Tra i vincolati anche Conto Ioscelgo, di Santander. Il conto è vincolato, ha un tasso lordo di 1,5%, effettivo dello 0,91% e a regime dello 0,17%. Tra le spese soltanto quella di bollo (€20), mentre il guadagno effettivo è di €91.

  • Guadagno netto: €91
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,50%

#8 - Facto di Banca Farmafactoring
Buona anche l’offerta di Facto di Banca Farmafactoring che prevede un guadagno netto di €74 sul nostro deposito simbolo. Il conto in questione (vincolato) non presenta spese o costi di apertura e di chiusura e non richiede neanche l’imposta di bollo annua. Il tasso lordo è dell’1%, quello effettivo di 0,74% (a regime 0,19%).

  • Guadagno netto: €74
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% nessuna
  • Tasso lordo: 1,00%

#9 - Conto Widiba
Poi abbiamo il conto Widiba (vincolato) che su un deposito di €10.000 per 12 mesi permette di osservare un guadagno netto di €61,40. Anche in questo caso il deposito non presenta spese di apertura e chiusura, ma necessita il pagamento di un’imposta di bollo dello 0,20% annuo sul totale depositato. Il tasso lordo è dell’1,10%.

  • Guadagno netto: €61,40
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,10%

#10 - Conto Deposito Findomestic
Attenzione anche al Conto Deposito Findomestic non vincolato, che sullo stesso investimento promette un guadagno di €54,13, zero spese di apertura/chiusura, €20 di imposta di bollo e ancora un tasso lordo dell’1%, effettivo a 0,54%.

  • Guadagno netto: €54,13
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,00%

#11 - Conto Crescideposito Più Online
Nella nostra indagine relativa al miglior conto deposito 2017 vale la pena di citare anche il Conto Crescideposito Più Online di Credit Agricole, non vincolato, che garantisce un guadagno netto di €54,00 dal nostro investimento di 12 mesi. Zero spese di apertura e chiusura, ma un’imposta di bollo del 20% annuo da annoverare tra i costi. Il tasso lordo è all’1%, effettivo allo 0,54%.

  • Guadagno netto: €54
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 1,10%

#12 - CheBanca!
In focus anche CheBanca!, vincolato, che tuttavia propone un tasso lordo dello 0,50%, un’imposta di bollo annua dello 0,20% ma ancora zero spese di apertura e chiusura del conto deposito. Per 12 mesi offre un guadagno netto di 17,15 euro.

  • Guadagno netto: €17,15
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 0,50%

#13 - Conto Webank
Infine abbiamo il Conto Webank, vincolato, che dopo 12 mesi permette di ottenere 6 euro di guadagno netto in virtù di un tasso lordo dello 0,35%. Anche in questo caso la formula si ripete: zero spese di apertura e chiusura e 0,20% di imposta di bollo.

  • Guadagno netto: €6
  • Spese apertura/chiusura: nessuna
  • Imposta di bollo: 0,20% del totale (€20)
  • Tasso lordo: 0,35%

Rendimento netto a parte, ciascuno di questi conti deposito presenta personali vantaggi e svantaggi che dovrebbero essere analizzati al microscopio, anche a seconda delle proprie esigenze.

Si pensi per esempio che alcuni tra i conti citati (Conto Facto) offrono la liquidazione degli interessi ogni 3 mesi, mentre altri non prevedano tale opzione. Tutte le offerte, però, sembrano contendersi il premio di miglior conto deposito 2017.

Chiudi X