Conto deposito conviene? Cos’è, vantaggi e svantaggi

Conto deposito conviene? Vediamo cos’è il conto bancario preferito dai risparmiatori italiani. Vantaggi e svantaggi: è sicuro?

Conto deposito conviene? Cos'è, vantaggi e svantaggi

Conviene aprire un conto deposito? Quali sono i vantaggi e i rischi correlati?

Ad oggi, i conti deposito rimangono ancora la scelta migliore per molti investitori italiani.
I mercati azionari, tra rally al rialzo e giornate di forti ribassi, sembrano muoversi senza criterio. Le politiche monetarie espansive delle banche centrali sono incerte ed inefficaci, portando ad un calo della fiducia nel sistema.

Il questo contesto finanziario porta molti risparmiatori italiani a chiedersi: il conto deposito conviene?
Il conto deposito rappresenta la soluzione più semplice e meno rischiosa per conservare il proprio denaro nel tempo, guadagnando sui rendimenti che la ricca offerta di mercato propone, come nel caso di Widiba di MPS.

Vediamo se conviene il conto deposito e gli effettivi vantaggi o i rischi per gli investitori più avversi al rischio.

Il conto deposito: cos’è?

Il conto deposito è un contratto bancario attraverso il quale il cliente affida i propri risparmi alla banca, che applicherà un tasso remunerativo, solitamente fino ad un 2% lordo, per un periodo che può variare da 1 a 36 mesi.

Il conto deposito può essere vincolato, se non si ha la disponibilità del denaro depositato, o non vincolato, al contrario. I conti vincolati sono anche i più remunerativi.

Il conto deposito si appoggia spesso ad un conto corrente, dal quale si distingue per essere limitato alle sole operazioni di prelievo e di deposito, senza poter fare uso di bonifici, assegni o carte di credito.

Dalla metà degli anni ‘90 i conti deposito sono diventati contratti molto diffusi tra i risparmiatori italiani, soprattutto grazie ai tassi di rendimento offerti dalle banche online - come nel caso di Hello Bank, prive dei molti costi di gestione in capo alle banche tradizionali.

Vediamo ora quali sono i vantaggi e gli svantaggi del conto deposito.

Perché il conto deposito conviene

Vediamo i seguenti vantaggi offerti dal conto deposito:

1. Semplicità e trasparenza
Il conto deposito è senza dubbio il modo più semplice e immediato per far fruttare i propri risparmi. Non presenta nessuna sorpresa all’interno delle proprie condizioni e le meccaniche di funzionamento sono elementari e trasparenti. Inoltre può essere gestito anche da casa, nel più totale comfort.

2. Offerta e costi di gestione
Scegliere a quale banca rivolgersi per aprire un conto deposito vede oggi un gran numero di possibili soluzioni. L’offerta è ampia e permette di scegliere e confrontare le condizioni, così da massimizzare la convenienza. Le spese, inoltre, non riguardano questo strumento, gratuito all’apertura, alla chiusura e durante la sua gestione.

3. Avversione al rischio
Il conto deposito è la scelta ideale per chi è particolarmente avverso al rischio. In un contesto di alta volatilità, con casi di banche in fallimento o azioni prive di valore che riempiono le pagine dei giornali, il conto deposito conviene a chi cerca quel porto franco, (quasi del tutto) non coinvolto dai rischi di mercato.

Perché il conto deposito NON conviene

A fronte dei suddetti vantaggi, tuttavia, è bene sottolineare i seguenti due svantaggi:

1. Rendimenti e aliquota
I risparmi depositati nel conto deposito rappresentano una forma di investimento di breve termine a basso rischio. Anche guardando alle migliori offerte, su conti vincolati, raramente si supera il 2% lordo, percentuale di guadagno minima. Al valore lordo, infatti, va poi detratta l’aliquota finanziaria del 26%, che riduce il rendimento netto spesso circa all’1%.

2. Rischi legati alla banca
Il conto deposito non è vittima della volatilità e non corre nessun rischio, finché non è la banca stessa a correrlo in prima persona. Bisogna sempre assicurarsi della salute dell’istituto finanziario al quale si affidano i propri risparmi in quanto, in caso di fallimento, alcuni conti deposito (sopra i 100.000 euro) potrebbero non avere il rimborso garantito.

Noti vantaggi e svantaggi, capire se conviene o meno aprire un conto deposito dipenderà dall’importanza che ciascun risparmiatore assegnerà ai precedenti punti.

Se il basso rendimento non è un problema, ad esempio, il semplice assicurarsi dello stato di salute del proprio intermediario finanziario renderà conveniente l’apertura di un conto deposito.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Conto deposito

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.