Mercati, è tonfo: le possibili spiegazioni

Tra ieri e oggi i mercati azionari del globo hanno imboccato la via del ribasso. Le 3 possibili spiegazioni degli analisti

Mercati, è tonfo: le possibili spiegazioni

I mercati oggi hanno imboccato prepotentemente la via del ribasso sulla scia di quanto già accaduto ieri a Wall Street.

Le perdite dell’azionario sono risultate imponenti e molti analisti hanno tentato di spiegare l’accaduto puntando ripetutamente il titolo contro i titoli del settore tecnologico, gli stessi che hanno messo a segno ottime performance negli ultimi mesi, spingendo però alcuni a ipotizzare l’imminente scoppio di una nuova bolla.

Mercati oggi: i motivi del tonfo globale secondo 3 esperti

Ieri pomeriggio quasi tutte le Borse europee (con l’esclusione di Madrid) hanno archiviato la penultima seduta della settimana in rosso.

Poi la palla è passata a Wall Street, letteralmente travolta da una vera e propria ondata di vendite, le quali come di consueto hanno influenzato negativamente anche l’apertura dei listini asiatici.

I mercati oggi sono dunque finiti nel mirino degli osservatori che hanno tentato di spiegare il tonfo delle ultime ore. Le voci riportate dalla Cnbc hanno fatto riflettere.

Secondo Barry Bannister, head of institutional equity strategy della Stifel, questa è stata soltanto una “rotazione guidata dai computer”. In pratica una questione di algoritmi che hanno venduto i titoli che sono avanzati di più fino a questo momento, spostandosi invece su quelli che non sono riusciti a salire.

Il sell off di Wall Street d’altronde ha interessato soprattutto i tecnologici: Apple, Amazon, Alphabeth e Microsoft e Tesla hanno bruciato dai 4 ai 9 punti percentuali continuando a soffrire anche nell’after-hours.

E per Rob Sechan, managing director di UBS, il tonfo dei mercati oggi (e ieri) ha trovato ragion d’essere proprio nella rotazione degli investitori fuori dal comparto tech, magari in direzione di titoli più ciclici.

Per Jason Snipe di Odyssey Capital Advisors, invece, la flessione dell’azionario potrebbe essere giustificabile con delle semplici prese di profitto di fine estate.

Quel che è chiaro però è che le performance di Wall Street non hanno certamente giovato all’apertura delle asiatiche: i mercati oggi sono tornati a soffrire.

Argomenti:

Borse

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories