I mercati ritrovano l’ottimismo: i motivi. Che succede oggi?

Violetta Silvestri

24/08/2021

24/08/2021 - 08:35

condividi

Mercati oggi mossi da un vento ottimista: Asia e Wall Street in territorio positivo, spinte da un sentiment più rassicurante su ripresa economica e segnali della Federal Reserve. Che succede oggi?

I mercati ritrovano l'ottimismo: i motivi. Che succede oggi?

Mercati: oggi le Borse asiatiche aprono gli scambi in verde, aumentando su un rimbalzo prolungato a Wall Street.

Gli investitori hanno tratto conforto dalla piena approvazione concessa al vaccino Pfizer/BioNTech e dall’allentamento delle preoccupazioni su un imminente riduzione dello stimolo da parte della Federal Reserve.

C’è sempre attesa per il simposio di Jackson Hole, durante il quale i riflettori saranno tutti accesi su Jerome Powell e le sue - possibili, ma non probabili - previsioni su tapering e aumento dei tassi.

In questa cornice, ancora offuscata dal problema variante Delta, che succede oggi nei mercati?

Mercati oggi: Asia spinta da nuovi record a Wall Street

L’Asia scambia positiva oggi, ritrovando un sentiment ottimista prolungato, visto il rimbalzo registrato anche nella giornata di ieri.

Nello specifico, alle ore 8.15 circa, il Nikkei guadagna lo 0,9% e gli indici Shenzhen e Shanghai rispettivamente lo 0,98% e l’1,18%.

Hong Kong viaggia sul +1,87% e il Kospi avanza dell’1,34%. Anche Taiwan è positivo con un +0,47%.

La forza di Wall Street ha sostenuto le borse asiatiche. Il Nasdaq ha raggiunto il massimo storico di chiusura lunedì, dopo che la Food and Drug Administration USA ha concesso la piena approvazione al vaccino sviluppato da Pfizer e BioNTech, in una mossa che potrebbe accelerare le immunizzazioni negli Stati Uniti.

Gli analisti dell’ANZ hanno indicato anche crescenti aspettative che il rallentamento dell’attività economica globale agirà da freno alle intenzioni della banca centrale di ridurre lo stimolo monetario nel breve termine.

Il miglioramento del sentiment durante la notte ha spinto il dollaro al ribasso di oltre l’1% rispetto alle controparti australiane e canadesi.

Il rendimento dei titoli del Tesoro di riferimento a 10 anni è aumentato dell’1,2567% rispetto alla chiusura statunitense dell’1,255% di lunedì.

Aspettando Jackson Hole

I mercati sono più ottimisti rispetto alla scorsa settimana, quando erano prevalenti i dubbi sul ritmo della ripresa.

I trader stanno aspettando Jackson Hole per indizi su come e quando la Federal Reserve prevede di ridimensionare lo stimolo.

Le minacce provenienti dalla variante Delta hanno sollevato dubbi sul fatto che i funzionari si tratterranno dal segnalare una timeline di riduzione.

“La sensazione è che il presidente della Fed Powell sbaglierà per eccesso di cautela al simposio di Jackson Hole di questa settimana e non offrirà un preavviso di riduzione del programma di acquisto di asset”, ha scritto in una nota Chris Weston, capo della ricerca presso Pepperstone Financial Pty.

Sul fronte economico, comunque, rimangono ombre. Negli USA, le vendite di case di luglio sono state superiori alle attese, mentre la crescita dei servizi e delle fabbriche statunitensi è rallentata al minimo di otto mesi.

Gli iinvestitori stanno anche monitorando l’agenda economica da 4,1 trilioni di dollari del presidente Joe Biden, con i voti chiave previsti alla Camera dei rappresentanti.

Inoltre, in Eurozona i PMI servizi e manifatturiero hanno mostrato un ritmo da espansione, pur evidenziando debolezze per la produzione industriale. Le difficoltà nelle catene di approvvigionamento ostacolano la piena ripresa.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.