Tutte le debolezze USA pesano sui mercati: cosa succede oggi?

Mercati deboli dinanzi alle continue incertezze sul fronte pandemia e ripresa economica. A pesare è la debolezza USA, su vari fronti: cosa succede?

Tutte le debolezze USA pesano sui mercati: cosa succede oggi?

Mercati oggi: borse in ribasso e attese miste venerdì 13 novembre.

I casi di coronavirus in aumento hanno alimentato la preoccupazione che freni più severi possano ostacolare la ripresa economica senza ulteriori stimoli.

La situazione epidemia rischia di precipitare negli USA, dove lo stallo sul programma di stimoli, le elezioni non ufficializzate e le ultime parole di ieri di Powell hanno disegnato uno scenario poco rincuorante.

In questa cornice, cosa succede oggi sui mercati?

Mercati oggi: sentiment negativo dagli USA?

I mercati oggi stanno mostrando debolezza. Le azioni sono scese a Hong Kong, Australia e Cina. Il Giappone ha sottoperformato a causa di un picco record di infezioni.

I futures S&P 500 hanno fluttuato dopo che il benchmark è sceso dell’1% mentre New York si preparava alla possibilità di chiusura delle scuole e Chicago esortava i residenti a rimanere a casa.

I rendimenti dei titoli del Tesoro a 10 anni sono diminuiti, lo yen è avanzato e il petrolio è sceso.

Nel frattempo, dagli USA la saga dei negoziati per il pacchetto di stimoli continua, con uno stallo che si fa sempre più complesso.

Si prevede che le azioni europee apriranno in modo misto oggi 13 novembre, con la notizia che il presidente eletto Joe Biden si appresterebbe a vincere nello stato dell’Arizona, cementando il suo percorso verso la Casa Bianca.

L’indice FTSE 100 del Regno Unito visto scendere di oltre 51 punti a 6.295, l’indice CAC 40 della Francia è pronto ad aprire 27 punti in meno a 5.345, mentre il DAX tedesco è sulla buona strada per aprire 51 punti in più a 13.032, secondo IG.

Il consolidamento di Biden verso la Casa Bianca sarebbe uno dei pochi spiragli di luce per i mercati, che ora aspettano la conferma del democratico.

Lo scenario, infatti, sembra deteriorarsi per l’economia della grande potenza americana, dove il coronavirus è ancora da record.

A ricordarlo è stato anche il governatore della Fed Powell. Ieri ha sottolineato che è forte il rischio “che ci siano danni a lungo termine alla capacità produttiva dell’economia e alle vite delle persone che sono state sconvolte dalla pandemia”.

Sotto pressione proprio gli USA, dove il governatore intravede ancora segnali di profonda difficoltà e povertà all’orizzonte. E i mercati recepiscono tutto ciò.

Argomenti:

Borse Stati Uniti Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories