Mercati oggi: come si chiude il 2020 tra pandemia e record

Violetta Silvestri

31/12/2020

12/04/2021 - 13:59

condividi

Mercati oggi: quali indicazioni dalle Borse attive in questo 31 dicembre 2020?

Mercati oggi: come si chiude il 2020 tra pandemia e record

I mercati oggi - negli scambi attivi visto che in molte Borse è giorno di vacanza - archiviano un 2020 ricco di eventi.

Tra pandemia, restrizioni economiche, ombre di recessione, vaccini e rialzi record per alcuni titoli e indici azionari globali, i mercati finanziari si preparano al 2021.

L’Asia padroneggia negli scambi fine anno, con la Cina che incalza annunciando la sua ripresa economica. Cosa succede oggi, in chiusura di questo anomalo 2020?

Mercati oggi: come si chiude il 2020 nelle Borse

Le azioni sono destinate a chiudere il 2020 a livelli record, con la maggior parte dei titoli asiatici che hanno guadagnato l’ultimo giorno dell’anno.

Le blue chip cinesi sono aumentate dell’1,45% dopo che i dati ufficiali hanno mostrato un aumento dell’attività nel settore dei servizi e delle fabbriche a dicembre, anche se entrambi a un ritmo più lento rispetto al mese precedente. Le azioni della Cina, nello specifico, hanno sovraperformato, con l’indice CSI 300 di riferimento ai massimi di cinque anni. Il Paese ha dato il via libera al suo primo vaccino contro il coronavirus per uso pubblico e i dati hanno mostrato una costante ripresa economica.

Lo yuan offshore si è rafforzato ai massimi da giugno 2018. Anche il benchmark di Hong Kong è salito dello 0,26%.

Le azioni australiane sono scese dello 0,80% in seguito all’annuncio di restrizioni più rigide nel tentativo di arginare nuovi casi di Covid. I mercati in Giappone e Corea del Sud sono chiusi.

I futures sull’indice S&P 500 hanno fluttuato dopo che le azioni statunitensi sono aumentate in precedenza, con i titoli a bassa capitalizzazione che hanno sovraperformato.

I volumi sono stati leggeri durante la settimana festiva, con scambi di azioni S&P 500 circa il 25% al ​​di sotto della media di 30 giorni.

Gli investitori hanno spinto gli asset di rischio, comprese le azioni, a valutazioni altissime quest’anno. Le aspettative sono ottimistiche, grazie alla fiducia verso la distribuzione diffusa di vaccini nel 2021, che riaccenderà la crescita economica e aumenterà i profitti aziendali, e alla speranza di continui stimoli statali e dalle banche centrali senza precedenti.

L’indice MSCI World delle azioni globali è destinato a concludere l’anno a un livello record, essendo aumentato di circa il 14% nel 2020 dopo essere salito di quasi il 68% dal minimo di marzo.

Tom Essaye, esperto della newsletter The Sevens Report, ha commentato su Bloomberg:

“Gli investitori continuano a soppesare le speranze di stimolo contro gli sviluppi negativi della pandemia. I mercati hanno valutato in modo aggressivo molte risoluzioni positive di questi eventi (e altri) nel 2021.”

Intanto, sul fronte pandemia il 2020 si chiude con un bilancio molto amaro. I decessi globali per Covid-19 hanno superato gli 1,8 milioni. Le città che erano passate settimane senza nuove infezioni, tra cui Pechino e Melbourne, stanno ora segnalando cluster e sono stati identificati casi del nuovo ceppo virale altamente trasmissibile a Singapore e in California.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.