Mercati oggi: l’Asia in rosso, ma azioni globali verso il record

Violetta Silvestri

30 Aprile 2021 - 08:31

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi: l’Asia scivola e scambia con maggiore cautela. L’ottimismo per la ripresa economica globale, però, resta alto e le azioni mondiali viaggiano verso il record. Che succede?

Mercati oggi: l'Asia in rosso, ma azioni globali verso il record

Mercati oggi: indici asiatici in rosso, ma le azioni mondiali si mantengono vicino a un livello record.

I forti dati economici degli Stati Uniti e l’impegno della Federal Reserve a continuare a sostenere l’economia sta alimentando la propensione al rischio degli investitori.

Che succede oggi nei mercati?

Mercati oggi: l’Asia va in rosso, la Cina delude

Asia in ribasso negli scambi odierni.

L’indice più ampio di MSCI di azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è sceso dello 0,5% con la nazione nipponica e la Cina in calo in vista di un lungo weekend. Entrambi i mercati rimarranno chiusi fino a mercoledì.

Alle ore 7.50 circa il Nikkei è al ribasso dello 0,91% e gli indici cinesi sono entrambi in rosso: Shenzhen -0,3% e Shanghai -1,01%.

Il Kospi è in calo dello 0,59% e a Hong Kong il ribasso è dell’1,65%.

Da sottolineare che i dati hanno mostrato l’attività manifatturiera cinese in espansione a un ritmo più lento del previsto ad aprile, quando l’indice ufficiale del responsabile degli acquisti di produzione è sceso a 51,1 da 51,9 di marzo. Una lettura superiore a 50 indica comunque un’espansione.

Anche l’attività dei servizi ha subito un calo a 54,9, allentando il livello massimo di 56,3. Inoltre, il timore della variante indiana alla vigilia di una festa nazionale ha frenato il sentiment.

Nonostante l’Asia in flessione, l’indicatore più ampio di MSCI di azioni mondiali che coprono 50 mercati, ACWI, ha mantenuto livelli vicini al record, un giorno dopo aver raggiunto un massimo storico, estendendo i suoi guadagni mensili al 5,1%.

Gli USA spingono la ripresa e la fiducia

Protagonisti dei mercati e delle aspettative degli investitori sono gli Stati Uniti.

A Wall Street, l’S&P 500 ha chiuso ai massimi storici mentre il Nasdaq Composite ha raggiunto un record intraday prima di pareggiare alcuni guadagni.

Sia per ACWI che per S&P500, gli analisti si aspettano ora che gli utili nei prossimi 12 mesi riprendano al di sopra dei livelli pre-pandemici.

Amazon ha riportato risultati stellari nella tarda serata di giovedì, aumentando le sue azioni del 2,4% in uno scambio fuori orario.

I dati di giovedì hanno anche mostrato che la crescita economica degli Stati Uniti è accelerata nel primo trimestre (PIL annuale +6,4%), alimentata da massicci aiuti governativi a famiglie e imprese.

Inoltre, New York City punta a “riaprire completamente” il primo luglio, dopo più di un anno di chiusure e limitazioni di capacità. Lo ha affermato il sindaco Bill de Blasio, rafforzando le speranze di ripresa nel malconcio settore dei servizi.

Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è salito all’1,690%, il suo massimo in più di due settimane.

Kim Mundy, economista senior e stratega valutario presso la Commonwealth Bank of Australia, ha commentato:

“Il forte slancio economico degli Stati Uniti ha implicazioni positive per l’economia globale.”

Argomenti

# Borse
# Asia
# azioni

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.