I mercati oggi aspettano gli USA di Biden con ottimismo. Che succede?

Violetta Silvestri

19/01/2021

19/01/2021 - 09:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi all’insegna dell’ottimismo, mentre si attende l’insediamento di Biden come segnale importante per la ripresa economica.

I mercati oggi aspettano gli USA di Biden con ottimismo. Che succede?

Mercati oggi: che succede?

La maggior parte delle azioni asiatiche ha scambiato al rialzo, come i futures sulle azioni statunitensi e i rendimenti delle obbligazioni sono aumentati, mentre gli investitori aspettano i commenti del prossimo segretario al Tesoro Janet Yellen sugli stimoli fiscali e sul dollaro.

L’indicatore di quota Asia-Pacifico ha guadagnato di più in oltre una settimana. Le azioni della Corea del Sud e di Hong Kong hanno sovraperformato. I contratti S&P 500 ed europei sono avanzati e i rendimenti del Tesoro a 10 anni sono saliti a circa l’1,11%.

Riflettori accesi, quindi, sugli USA che si preparano alla cerimonia di insediamento del nuovo presidente in programma domani, 20 gennaio. Il rally azionario globale ha perso un po’ di forza dopo un entusiasmante inizio 2021 e ora investitori sono attenti alla prossima stagione degli utili e ai negoziati in vista per il piano di soccorso di Biden.

Intanto, l’Asia si lascia guidare dalla Cina. Che succede oggi nei mercati?

Mercati oggi in ripresa: USA in primo piano

Martedì le azioni asiatiche sono aumentate poiché gli investitori hanno scommesso che la forza economica della Cina avrebbe contribuito a sostenere la crescita nella regione, anche se i blocchi pandemici hanno minacciato di allungare la strada verso la ripresa in Occidente.

I dati diffusi lunedì hanno confermato che la seconda economia del mondo è stata una delle poche a crescere nel 2020 e ha acquisito velocità con la chiusura dell’anno.

Il più ampio indice MSCI di azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone si è stabilizzato dell’1,61%, a un soffio dai massimi record. Il Nikkei giapponese è rimbalzato dell’1,53%, recuperando tutte le perdite subite lunedì, quando la cautela aveva dominato i mercati.

Le azioni australiane sono aumentate dell’1,19% poiché gli investitori scommettono sulla notizia che lo stato del Queensland è destinato a revocare le restrizioni dovute ai virus e sulle prospettive di migliori numeri di produzione da parte dei minatori locali.

Le blue-chip cinesi hanno ceduto l’1,47%, mentre l’Hang Seng di Hong Kong è cresciuto del 2,1%, aiutato dalla domanda costante e robusta da parte degli investitori della Cina continentale per le azioni del centro finanziario asiatico.

A Wall Street, anche le azioni statunitensi sono sembrate più stabili poiché i futures per l’S&P 500 hanno aggiunto lo 0,67% e i futures NASDAQ lo 0,97%.

C’è grande attesa per l’insediamento dell’amministrazione Biden alla Casa Bianca. Gli investitori per ora si tengono cauti, per timore di violenze nel giorno della cerimonia e per l’incertezza sulla possibilità che il piano da 1.900 miliardi di dollari possa davvero passare la Congresso.

Intanto, per oggi, martedì 19 gennaio, è atteso il discorso di Janet Yellen, nominata per dirigere il Dipartimento del Tesoro, alla Commissione Finanze del Senato. Secondo indiscrezioni dirà che il Governo deve “agire in grande” con il piano di stimoli, oltre a mantenere l’impegno nei confronti dei tassi di cambio determinati dal mercato e a confermare che il Paese non cerca un dollaro più debole per un vantaggio competitivo.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories