Meno tasse sul lavoro e lotta all’evasione: gli obiettivi del Governo

Rosaria Imparato

22 Luglio 2021 - 17:01

condividi

Tra gli obiettivi del Governo per la riforma fiscale spiccano meno tasse sul lavoro e la lotta all’evasione fiscale: cosa ha detto il ministro MEF Franco.

Meno tasse sul lavoro e lotta all'evasione: gli obiettivi del Governo

Manca poco alla presentazione della legge delega del Governo sulla riforma fiscale. Tra gli obiettivi principali spiccano il taglio delle tasse sul lavoro e la lotta all’evasione fiscale.

Si tratta di due temi che ciclicamente vengono riproposti e affrontati, ma non così facili da realizzare. Eppure, partendo da questi due elementi, si potrebbe riorganizzare l’intero sistema non solo fiscale, ma anche sociale.

A dare maggiori informazioni sulla legge-delega per la riforma del fisco, attesa per fine mese, è il ministro MEF Daniele Franco, ascoltato in audizione il 22 luglio.

Meno tasse sul lavoro: l’audizione del ministro MEF Franco

Il discorso del ministro Franco si è aperto così:

“La riforma è un’occasione per rendere più efficiente la finanza pubblica, serve una riforma ampia e organica. Non è una buona idea cambiare le tasse una alla volta. Il governo presenterà a breve un Ddl di delega per la riforma del fisco.”

Ritornano in mente le parole di Draghi, in una delle prime conferenze stampa da Presidente del Consiglio. La legge-delega è quindi in dirittura d’arrivo e soprattutto si punta a una riforma del Fisco che sia condivisa e soprattutto duratura nel tempo.

Tra le questioni che si dovranno affrontare c’è senza dubbio il cuneo fiscale: le tasse sul lavoro sono particolarmente elevate, e per le imprese -sottolinea Franco- il sistema è particolarmente complesso da gestire.

La riforma fiscale deve mirare a facilitare l’aumento del tasso di occupazione nel nostro Paese, soprattutto nei confronti di categorie come giovani e donne, in particolar modo nel Sud Italia.

Riforma fiscale e lotta all’evasione: gli obiettivi del Governo

L’altro tema caldo è quello dell’evasione fiscale, da sempre uno dei fattori più critici del sistema. Come intervenire? Senza scendere nei dettagli, il ministro Franco ha sottolineato come “nessuna riforma del Fisco può risolvere da sola questo problema”.

L’approccio quindi deve essere interdisciplinare; bisogna contenere la spesa pubblica sul PIL.

Il ministro MEF ha poi sottolineato come in assenza di un intervento coerente sulla spesa si può intervenire per rendere il sistema “efficiente ed equo ma non si può di per sé perseguire la riduzione strutturale del carico fiscale”.

Inoltre, non è previsto l’aumento dell’IVA, ma si lavora verso la riduzione dell’aliquota ordinaria o comunque una semplificazione della disciplina. Il ministro ha poi parlato specificatamente dell’IRAP, il cui superamento appare come una priorità.

Iscriviti a Money.it