Materie prime: il 2019 sarà l’anno del platino

Secondo Aneeka Gupta, Associate Director – Research di WisdomTree, i prezzi del platino saranno sostenuti da tre fattori: contesto normativo del comparto auto in evoluzione, maggiore domanda a scopo di investimento e stabilità della domanda dal settore industriale

Materie prime: il 2019 sarà l'anno del platino

Negli ultimi 3 anni, si è assistito a una decorrelazione tra le performance del palladio e quelle del platino. Mentre nel periodo 5 luglio 2016-5 luglio 2019 le quotazioni del palladio hanno beneficiato di un rally del 161,02%, il platino (considerato il suo “gemello” per via della stretta correlazione storica) ha subito una flessione del 24,38%.

I motivi di questa divergenza sono da attribuirsi allo scandalo sulle emissioni scatenato da Volkswagen nel 2016.

Secondo Aneeka Gupta, Associate Director – Research di WisdomTree, nei prossimi periodi si potrebbe verificare un’ulteriore ribasso nei prezzi del palladio. Viceversa, l’esperta stima una ripresa nelle quotazioni del platino, dove i fondamentali sono positivi.

Evoluzione normativa comparto auto spingerà la domanda di platino

Il palladio e il platino sono due metalli utilizzati in gran parte nel settore automobilistico (nello specifico, il 40% circa del platino e il 75% del palladio).
A dispetto del rallentamento a cui si sta assistendo nel comparto auto, nel 2019-2021 dovrebbe entrare in vigore una legislazione più rigorosa a livello globale, la quale dovrebbe favorire la domanda dei due metalli.

In questo quadro, secondo le previsioni di Aneeka Gupta, “l’adozione di limiti di emissione per i veicoli pesanti in Cina e in India alimenterà la domanda di platino rispetto al palladio”: questo a causa della maggiore quantità di platino richiesta per la produzione di convertitori catalitici diesel rispetto a quelli a benzina.

Platino: crescita della richiesta per gioielli e industria

Il 30% dell’utilizzo del platino è per sostenere la domanda di gioielli, attesa debole in Cina, suo mercato primario. In questo quadro però, la richiesta del prezioso è stimata in crescita in India e nel comparto delle applicazioni industriali (queste ultime rappresentano invece il 18% dell’utilizzo totale del metallo prezioso). In particolare, a sostenere la domanda dovrebbero essere i settori del vetro, petroliferi e chimici.

Investimenti in ETF sul platino in grande crescita da inizio 2019

La domanda di ETF sul platino ha acquisito una decisa crescita da inizio 2019, e l’Associate Director – Research, di WisdomTree prevede che questa fase positiva possa continuare anche verso la fine del 2019. Diversa la situazione per il palladio, con gli investitori in ETF che hanno venduto 85.000 once di palladio dall’inizio del secondo trimestre. Questo numero sale a 100.000 once se si inizia a guardare dall’inizio dell’anno.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.