Arriva la mascherina per fare sport: obiettivo riaprire le palestre

Martino Grassi

20 Gennaio 2021 - 17:06

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il ministro dello sport francese ha annunciato l’arrivo di una speciale mascherina per chi fa sport che potrebbe permettere la riapertura delle palestre. Ecco da quando potrebbe essere disponibile.

Arriva la mascherina per fare sport: obiettivo riaprire le palestre

Una nuova mascherina adatta a chi fa sport potrebbe permettere la riapertura delle palestre in Francia in completa sicurezza. Ad annunciare il nuovo dispositivo di protezione è proprio il ministro dello sport francese, Roxana Maracineanu.

Al momento la nuova mascherina non è ancora stata omologata, ma accende la speranza nella popolazione francese di poter tornare a svolgere l’attività sportiva anche nei luoghi chiusi, nonostante la pandemia, che non sembra accennare a migliorare, almeno nel breve termine.

Apertura palestre: arriva la mascherina per far sport

Il ministro francese dello sport ha assicurato che le mascherine sono in corso di preparazione e che il ministero sta lavorando con e autorità sanitarie per definire la norma di queste mascherine riservate agli sportivi. Con molta probabilità potrà essere lanciata sul mercato in tempi molto brevi, nel caso in cui riesca ad ottenere la certificazione necessaria, grazie all’intensa ricerca che è stata compiuta negli ultimi anni. Come precisa Raphaël Dubi, responsabile dello sviluppo del nuovo prodotto da Décathlon: “Abbiamo lavorato su una filtrazione con permeabilità. La mascherina deve anche essere comoda, con un supporto, in modo che rimanga sul viso quando ci si muove in sicurezza”.

Uno dei principali problemi della produzione di questa mascherina era quello di riuscire a produrre un dispositivo in grado di garantire la sicurezza sanitaria, ma che fosse allo stesso tempo sottile, in modo da consentire di respirare e muoversi senza limitazioni. Le nuove mascherine somiglieranno di fatto a quelle in tessuto.

Al momento esistono già dei modelli di mascherine adatti alla pratica sportiva, ma non dispongono di una certificazione sanitaria e spesso sono carenti anche a livello di comfort. Con la sudorazione infatti, le goccioline prodotte dalla pelle possono penetrare nel tessuto riducendo il potere filtrante e rendendo più difficoltosa la respirazione.

Al momento in Francia le palestre sono chiuse dallo scorso ottobre, e da pochi giorni il governo ha introdotto anche il divieto di praticare attività sportiva negli spazi chiusi. Le persone possono dunque mantenersi in forma solamente all’aperto, nel rispetto del coprifuoco in vigore ogni giorni dalle 18:00.

Durante l’emergenza sanitaria quello dello sport è stato uno dei settori maggiormente colpito data l’impossibilità di mantenere la distanza di sicurezza, ha commentato il ministro francese, “con queste mascherine sportive, che stiamo per mettere a norma, speriamo di poter ristabilire questo equilibrio fra lo sport, essenziale per la salute dei francesi, e le precauzioni che si devono prendere a causa della crisi”.

Prima dell’immissione sul mercato, le nuove mascherine per fare sport dovranno essere autorizzate da Afnor, l’agenzia francese che si occupa dell’omologazione. Una volta ottenuto il via libera, qualsiasi azienda potrà produrre questi dispositivi. Il governo spera di metterle in commercio a partire da marzo, dopo averle fatte testare da atleti di alto livello a fine febbraio.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories