Lavori più richiesti durante il coronavirus: quali sono le aziende in crescita?

Nonostante l’emergenza sanitaria alcune aziende hanno visto un incremento del proprio fatturato, portandole ad assumere nuove persone durante il coronavirus. Ecco quali sono.

Lavori più richiesti durante il coronavirus: quali sono le aziende in crescita?

Quali sono le aziende che hanno assunto durante il coronavirus? Nonostante il lockdown abbia fatto crollare a picco l’economia imponendo lo stop per molte attività e facendo perdere il posto di lavoro a più di 400mila persone, alcune aziende, durante il periodo dell’emergenza sanitaria, sono riuscite a crescere.

Si tratta principalmente di aziende farmaceutiche, di sanificazione e le lavanderie industriali che hanno continuato a lavorare a pieno regime. A queste si aggiungono anche le società legate all’agricoltura, come Confagricoltura, Coldiretti e Cia, che sono state alla ricerca di oltre 200mila braccianti stagionali.

Lavori più richiesti durante il coronavirus

Durante il periodo del lockdown abbiamo quindi assistito a un incremento dei posti di lavoro in tutti quei settori legati alla gestione dell’emergenza sanitaria, ma anche in quelli che non potevano fermarsi, come l’agricoltura.

Per i prossimi 6 mesi arrivano tuttavia dei dati incoraggianti dall’ISTAT, secondo la quale 6 aziende su 10 sono disposte ad assumere dei nuovi dipendenti. Il direttore del Dipartimento per la produzione statistica dell’ISTAT, Roberto Monducci, ha affermato che:

“Le aziende che prevedono un effetto espansivo dell’emergenza Covid-19 sull’attività dell’impresa si concentrano in alcuni settori. Strategie attive di reazione all’emergenza economico-sanitaria sono previste da 6 grandi imprese su 10, con un’incidenza che tende a diminuire con la dimensione aziendale e che nella fascia delle microimprese coinvolge 3 aziende su 10”.

Monducci specifica però che diverso è il quadro delle iniziative proattive che le imprese prevedono di attuare entro il 2020 e che coinvolgeranno circa il 30% delle imprese con almeno 3 addetti.

Quali sono le aziende che assumono

Dopo l’emergenza sanitaria alcuni specifici settori potranno vedere un incremento del loro fatturato, e quindi potranno essere più propense ad assumere nuovo personale. Si tratta principalmente del settore dei servizi, ossia aziende che operano nelle assicurazioni, attività di ricerca di personale, attività ausiliare dei servizi finanziari, ICT ma soprattutto nella farmaceutica, come spiega Massimo Scaccabarozzi, il presidente di Farmindustria:

“Noi siamo un settore che non ha mai vissuto la fase 1 siamo arrivati direttamente alla fase 2: non ci siamo mai fermati, non potevamo far mancare i farmaci alle persone malate, e non solo di Covid. Le nostre industrie sono quelle che in assoluto hanno perso meno ore. Non ho ancora le proiezioni sulle nuove assunzioni: so di alcune aziende, come la Menarini, che ha annunciato l’apertura di un nuovo stabilimento in Toscana con 250 posti di lavoro. Posso dire che però negli ultimi 5 anni i nostri addetti sono aumentati del 10% contro una media industriale del 5%”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories