Lavorare a Ferragosto non è obbligatorio: la sentenza che dà ragione ai dipendenti

Il Tribunale Civile di Milano ha dato ragione ai dipendenti di Autogrill: lavorare nei festivi, Ferragosto compreso, non è obbligatorio neppure nei bar o nei ristoranti.

Lavorare a Ferragosto non è obbligatorio: la sentenza che dà ragione ai dipendenti

È obbligatorio lavorare a Ferragosto? Ogni volta che ci si avvicina ad una festività i dipendenti si pongono sempre il dubbio riguardo alla loro facoltà di rifiutarsi di lavorare.

Ci sono aziende, specialmente gli esercizi commerciali e alimentari, infatti, che hanno un interesse economico a restare aperte nei giorni di festa visto l’alto flusso di clientela. Pensiamo ad esempio ai ristoranti, o anche ai negozi che si trovano nelle località turistiche, oppure ai dipendenti negli Autogrill sulle autostrade.

Ed è proprio a quest’ultimi che si è interessato recentemente il Tribunale Civile di Milano, il quale ha accolto il ricorso di due lavoratrici dell’azienda Autogrill le quali lo scorso anno si rifiutarono di prestare servizio nella giornata di Ferragosto.

Nei confronti delle due dipendenti venne aperto un procedimento disciplinare dall’azienda che si concluse con la sospensione di due giorni dall’attività lavorativa e del relativo stipendio. Una decisione alla quale le lavoratrici si sono opposte con fermezza, presentando ricorso - assistite dalla Filcams-CGIL - alla sezione Lavoro del Tribunale Civile di Milano che come abbiamo visto ha dato loro ragione.

Una sentenza molto importante, perché tra l’altro riguarda il settore dei bar e dei ristoranti nei quali nei giorni di festa solitamente non è prevista la chiusura. Vediamo quindi cosa ha portato i giudici a decidere in questo modo sulla questione e quale comportamento deve avere l’azienda nei confronti dei propri dipendenti.

Dipendenti Autogrill non obbligati a lavorare a Ferragosto

Con la sentenza del Tribunale Civile di Milano le lavoratrici punite da Autogrill hanno visto valere il loro diritto di potersi astenere dall’attività lavorativa nei giorni di festa. Per questo motivo l’azienda è stata condannata alla restituzione dello stipendio sottratto nei giorni in cui l’attività lavorativa è stata sospesa.

Anche nel settore del commercio, del turismo e dei servizi, quindi, per i lavoratori c’è il diritto soggettivo ad astenersi dal lavoro nelle festività. L’esercizio commerciale può restare aperto ma non può obbligare i dipendenti a presentarsi a lavoro: sono questi a decidere se onorare la festività oppure se prestare servizio regolarmente.

Nel primo caso, questi, hanno comunque diritto a percepire la normale retribuzione, mentre nel secondo (ovvero qualora nonostante la festività si presentino regolarmente a lavoro) l’azienda dovrà riconoscere loro una retribuzione maggiorata.

Per maggiori informazioni leggi anche:

Lavorare nei giorni festivi è obbligatorio?

Quale soluzione?

Tuttavia se da una parte si permette ai dipendenti di non lavorare nei giorni di festa, c’è il rischio che le attività commerciali suddette restino chiuse recando così un danno alle esigenze dei consumatori.

La Filcams-CGIL che ha assistito nel ricorso le dipendenti di Autogrill a tal proposito ha dichiarato che l’unica soluzione è quella di tutelare maggiormente coloro che nei giorni di festa si recano regolarmente a lavoro così da garantire un servizio continuo a chi viaggia e a chi si gode un giorno di vacanza.

La richiesta dei lavoratori e di chi li assiste, quindi, non è quella di far chiudere bar, ristoranti e altri negozi nei giorni di festa, bensì quella di far partire una nuova stagione di contrattazione a tutti i livelli, così da pagare il giusto a coloro che lavorano nei giorni segnati in rosso sul calendario.

Aumentando le retribuzioni previste per chi lavora nei festivi, quindi, i dipendenti sarebbero incentivati a non astenersi dall’attività lavorativa.

Inoltre bisognerà trovare una soluzione per far sì che non siano sempre i soliti dipendenti a lavorare nei giorni di festa, bensì che ci sia una corretta turnazione all’interno dell’azienda.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Lavoro dipendente

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.