L’alleanza elettrica tra Cina e Turchia

Federico Giuliani

21 Maggio 2024 - 09:34

Sono in corso trattative avanzate tra due tra i principali produttori cinesi di veicoli elettrici cinesi, del calibro di BYD e Chery, e Ankara per la costruzione di stabilimenti in Turchia.

L’alleanza elettrica tra Cina e Turchia

La Cina chiama, la Turchia risponde presente. Negli ultimi giorni sono in corso trattative avanzate tra due tra i principali produttori cinesi di veicoli elettrici cinesi, ovvero BYD e Chery, e Ankara per la costruzione di stabilimenti sul territorio turco, in un passo che potrebbe aiutare le società asiatiche ad aumentare le vendite in Europa.

“Vorremmo completare i colloqui il prima possibile. Abbiamo fatto molta strada con entrambi (le aziende cinesi ndr)”, ha spiegato a Bloomberg il ministro turco dell’Industria e della Tecnologia, Fatih Kacir. Sono in corso anche trattative separate con SAIC Motor, che possiede MG, e Great Wall Motor, ha aggiunto l’alto funzionario.

La notizia non dovrebbe essere ignorata per almeno due ragioni. Innanzitutto perché i produttori automobilistici cinesi sperano di puntare sulla Turchia per ottenere un accesso facilitato al mercato dell’Ue, con la quale la Turchia ha un accordo di unione doganale. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo